Analisi Termografiche

Tecnico di livello 2 per prove non distruttive nel metodo termografia UNI EN ISO 9712 (certificazione Bureau Veritas)

Gli impianti fotovoltaici sono soggetti ad un naturale ed irreversibile processo di invecchiamento che ne porta la produttività a diminuire dello 0,9% annuo. Oltre a questo naturale decadimento delle prestazioni, spesso ci sono altri fattori che ne compromettono l’efficacia e di conseguenza la quantità di energia prodotta. Molto spesso si tratta di problemi non visibili ad occhio nudo e che non si manifestano in modo evidente, come ad esempio un malfunzionamento di un pannello fotovolotaico e più in particolare il deterioramento di una o più celle.

TermocameraIl malfunzionamento di un solo pannello fotovoltaico può compromette la produttività dell’intero impianto, in modo più o meno rilevante e dipendente dalla potenza dell’impianto e dall’estensione delle celle interessate al detrioramento. Una corretta analisi termografica può evidenziare i moduli deteriorati consentendo un intervento di sostituzione che può rivelarsi efficace e spesso risolutivo.

La termografia è una tecnica di analisi non distruttiva che si basa sull’acquisizione di immagini nell’infrarosso tramite una termocamera.  Questo strumento è in grado di rilevare le temperature dei corpi analizzati attraverso la misurazione dell’intensità di radiazione infrarossa emessa dal corpo in esame. La termografia permette di visualizzare valori assoluti e variazioni di temperatura degli oggetti, e di evidenziare quindi le singole celle che presentano anomalie.

Immagini termografiaSuccessivamente all’analisi termografica occorre ovviamente effettuare ulteriori esami e calcoli al fine di definire l’entità delle perdite connesse ad una anomalia evidenziata dall’analisi termografica, in quanto il rilievo di hot spot sui moduli o di anomalie termiche sui moduli, di per sè non indica in modo univoco che si possa trattare di un reale problema o malfunzionamento del modulo, oppure potrebbe non essere un difetto tale da compromettere la produttività e richiederne quindi la sostituzione.

Siamo in grado di effettuare analisi termografiche con termocamera Chauvin Arnoux CA.1882, con abilitazione di tecnico di livello 2 per prove non distruttive nel campo termografia secondo UNI EN ISO 9712, per la verifica di hot spot e problemi sui moduli degli impianti fotovoltaici, ma anche sui quadri elettrici, al fine di individuare malfunzionamenti di dispositivi (interruttori, fusibili, etc) ed eventuali problemi quali ad esempio cattivo serraggio di capicorda o sbarre, fornendo un servizio di manutenzione preventiva che permetterà di interventire prima che il problema possa diventare pericoloso e possa incidere sulla produttività dell’azienda o dell’impianto fotovoltaico.

Applicazioni meccaniche
– Motori elettrici, rilievo d’anomalie o funzionamenti difettosi di componenti interni al fine di prevenire surriscaldamento del motore.
Quadristica
– Squilibrio nel carico
– Problemi di connessione
– Rilievo di fusibili e interruttori danneggiati
Fotovoltaico
– Celle fotovoltaiche danneggiate

CONTATTACI PER PREVENTIVI O CHIARIMENTI COMPILANDO IL MODULO E INDICANDO LA ZONA DELL’INTERVENTO
Nel caso di impianti fotovoltaici indicare la potenza e il numero di moduli, nonche l’eventuale necessità di verificare anche i quadri elettrici.
Nel caso di verifica di quadri elettrici indicare il numero e le dimensioni indicative (armadio o cassetta) degli stessi.





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Antispam (inserire il testo presente nell’immagine, nell’apposito spazio)
captcha