La conformità degli inverter SMA alla CEI 0-21, Allegato A70 di Terna e Delibera AEEG 84/2012

Anche SMA sta lavorando al fine di rendere conformi i propri inverter alle nuove prescrizioni del codice di rete e della varie normative e delibere delle quali abbiamo parlato più volte. L’azienda ha predisposto anche una pagina tutta dedicata alla CEI 0-21, con tutte le indicazioni necessarie al fine di potersi adeguare e di poter conoscere i prodotti conformi a tale norma. È disponibile infatti la lista dei prodotti SMA che rispettano le prescrizioni della delibera emanata dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG) per gli impianti collegati alla rete elettrica a partire dal 01/07/2012.

SB 1300TL-10 (conforme per impianti BT sino a 3kW)
SB 1600TL-10 (conforme per impianti BT sino a 3kW)
SB 2100TL (conforme per impianti BT sino a 3kW)
SB 2500TLST-21 (aggiornamento software disponibile, impianti in MT in preparazione)
SB 3000TLST-21 (aggiornamento software disponibile, impianti in MT in preparazione)
SB 3000TL-21 (aggiornamento software disponibile, impianti in MT in preparazione)
SB 3600TL-21 (aggiornamento software disponibile, impianti in MT in preparazione)
SB 4000TL-21 (aggiornamento software disponibile, impianti in MT in preparazione)
SB 5000TL-21 (aggiornamento software disponibile, impianti in MT in preparazione)
SMC 6000A-11 (conforme per impianti BT sino a 6kW)
STP 8000TL-10 (aggiornamento software disponibile, per impianti BT e MT)
STP 10000TL-10 (aggiornamento software disponibile, per impianti BT e MT)
STP 12000TL-10 (aggiornamento software disponibile, per impianti BT e MT)
STP 15000TL-10 (aggiornamento software disponibile, per impianti BT e MT)
STP 17000TL-10 (aggiornamento software disponibile, per impianti BT e MT)
STP 15000TLEE-10 (conforme per impianti BT e impianti MT)
STP 20000TLEE-10 (conforme per impianti BT e impianti MT)

Abbiamo inserito una sintesi, consultate in ogni caso l’elenco pubblicato nell”informativa SMA

Quindi gli inverter  SB 2500TLST-21, SB 3000TLST-21, SB 3000TL-21, SB 3600TL-21, SB 4000TL-21, SB 5000TL-21, STP 8000TL-10, STP 10000TL-10, STP 12000TL-10, STP 15000TL-10, STP 17000TL-10 possono essere acquistati fin da ora ed essere resi conformi alla norma in qualsiasi momento aggiornandoli con il firmware CEI 0-21.  L’aggiornamento del firmware è possibile direttamente sull’inverter mediante SD CARD (opzione consigliata), tramite Sunny Explorer o Sunny WebBox Bluetooth (Sunny Portal).

Gli inverter SB 1300TL-10, SB 1600 TL-10, SB 2100 TL, SMC 6000A-11 non necessitana invece di aggiornamento firmware ma devono essere ordinati già preconfigurati.

Tutti gli altri modelli di inverter che non sono presenti nella Tabella 1 purtroppo non potranno più essere utilizzati dal 1 luglio 2012 in impianti conformi alla Delibera AEEG 84/2012/R/EEL.

Sma Italia inoltre per fare chiarezza sul mercato SMA propone agli operatori un pacchetto formativo completo e gratuito che insieme a questo speciale online sulla normativa CEI 0-21 e sull’allegato A70  propone i corsi professionali della Solar Academy, che includeranno un approfondimento sulla nuova legislazione, , e i Regional Forum, le giornate itineranti di dibattito e informazione organizzate dal Sunny PRO Club.

Per ulteriori informazioni consultare la pagina dedicata alla norma CEI 0-21 del portale SMA Italia.

14 Commenti

  1. diego verri 25 luglio 2012 at 13:01 - Reply

    Salve,

    avrei una domanda:
    l’adeguamento secondo quanto previsto dall’Allegato A70 deve essere fatto anche su inverter centrali quali gli SMA SC 500 HE o essi sono comunque in grado di funzionare con le nuove soglie impostate sul DI/DG?

    • Stefano Caproni 25 luglio 2012 at 14:53 - Reply

      Ciao Diego, gli inverter devono anch’essi essere conformi all’allegato A70. Anche perchè oltre al discorso frequenze (come giustamente dici un inverter con frequenza di lavoro 40-60 per assurdo andrebbe bene perchè è l’interfaccia che garantisce le soglie di funzionamento, l’inverter basta che le supporti) ci sono anche altre regolazioni oltre alle frequenze, e quelle le deve fare l’inverter. L’interfaccia interviene in modo semplice leggendo dei parametri, l’inverter deve anche modificare dei parametri di funzionamneto.

  2. diego verri 25 luglio 2012 at 16:25 - Reply

    Ciao Stefano,

    grazie innanzitutto per la celere risposta, ma mi rimane ancora qualche dubbio.
    Nel tuo post parli della CEI 0-21, questa però è la “Regola tecnica di riferimento per la connessione di utenti alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica”, nel mio caso però parliamo di un impianto già connesso ed in esercizio (già dal 2011) alla rete MT di ACEA.
    Recentemente ho ricevuto comunicazione dal Gestore di Rete circa l’obbligo di adeguare il SPI come previsto dall’Allegato A 70, ma no nsi fa nessun riferimento agli inverter; inoltre, nell’Allegato stesso si parla di aggiornamento degli inverter nei casi di SPI interno agli inverter, ma nel mio caso l’SPI è esterno.
    Torno quindi alla domanda iiziale, devo comunque far aggiornare gli inverter centrali SMA che sono installati o è sufficiente adeguare le protezioni del DI?
    Ti ringrazio anticipatamente per la risposta.
    Saluti
    Diego Verri

    • Stefano Caproni 25 luglio 2012 at 17:31 - Reply

      Ciao Diego,
      ho riletto il tuo primo quesito, non era chiaro che parlavi di impianto già allacciato. Sembrava che avessi chiesto se anche gli inverter devono essere adeguati (pensavo a nuova installazione). In un impianto già allaccaito in MT devi adeguare la protezione di interfaccia come ti ha richiesto il distributore. L’impianto deve essere adeguato al paragrafo 5 e 8 (ad eccezione del sottoparagrafo 8.1.1) dell’allegato A70. In pratica deve rimanere connesso in un range di 47,5 Hz ≤ f ≤ 51,5 Hz (ovvio che l’inverter deve sopportare quelle frequenze, ma gli inverter centralizzati di solito non hanno problemi), e deve recepire i comandi Enel inviati tramite variazione di frequenza (TV, Vsensor, etc).

  3. stefano 23 settembre 2012 at 20:17 - Reply

    ho iu inverter 4000 tl non riesco a fare il test non parte proprio mi dice fw pack 2,50 poi cerca la rete e mi dice errore dei parametri di rete chi mai li ha toccati? grazie.

    • Stefano Caproni 24 settembre 2012 at 21:23 - Reply

      Ciao Stefano, non hai detto di che inverter si tratta, siamo in un articolo che parla di SMA quindi suppongo uno SMA. E’un po difficile dare consigli senza sapere nulla. FV peack mi pare un errore di errato dimensionamento del campo fotovoltaico. Riesci a darci qualche info in più ? Modello esatto dell’inverter e configurazione campo fotovoltaico ? (numero di moduli, suddivisione stringhe, potenza moduli, etc…)

  4. Livio 30 settembre 2012 at 23:55 - Reply

    Salve io ho acquistato un impianto fotovoltaico a novembre dell’anno scorso
    Per cause personali non ho potuto montarlo fino a luglio di quest’anno
    Il problema dove sta?
    Bene la ditta che mi ha fornito l’impianto mi ha venduto un inverte sma tlst-20 e con l’adeguamento alla normativa non va più bene, non si può aggiornare e ne dovrei acquistare un’altro vorrei sapere se è così o se mi vogliono fregare o comunque se c’è una soluzione al mio problema
    Grazie

    • Stefano Caproni 1 ottobre 2012 at 08:55 - Reply

      E’ così, tra l’altro questa volta la ditta non ha nessuna colpa, a Novembre la delibera AEEG 84/2012 e l’Allegato A70 di Terna non erano ancora stati pensati (sono documenti di Marzo 2012).

  5. sma 23 ottobre 2012 at 17:55 - Reply

    salve ho un impianto allacciato nel 2009
    ha 9 inverter SMA Sunny Minicentral 7000
    ha 3 inverter SMA Sunny Boy 2500

    totale impianto 75kW.

    all’epoca ENEL chiese la connessione MT
    ho fatto la cabina con trafo e SPI SEB DIA4N

    adesso, al fine di aggiornare l’impianto ai sensi dell’allegato A70 entro il 31/03/2012 devo :

    – sostituire la protezione di intefaccia con una conforme
    -installare TV a triangolo a aperto lato MT e li faccio leggere alla protezione di interfaccia
    – imposto le soglie agli inverter SMA con aggiornameto Firmware.

    la domanda è : gli SMA SMC 7000 e Sunny boy 2500 sono aggiornabili???

    dal sito SMA non mi è charo

    • Stefano Caproni 23 ottobre 2012 at 18:24 - Reply

      Ciao Sma, non è chiaro nemmeno a me, ma non ci dovrebbero essere problemi.
      Per gli inverter di impianti con interfaccia esterna occore al limite disabiliatre l’interfaccia internae verificare che gli inverter funzionino nel range di frequenza 47,5-51,5.
      Magari non ci vorrà solo un aggiornamento software (ma anche hardware), ma si può fare.
      L’unica è chiedere, non mi pare ci siano indicazioni precise in merito sul sito web SMA

  6. Marco 23 aprile 2013 at 23:09 - Reply

    salve,
    ho un impianto da 3,64 Kwp allacciato nel 2010. Adesso vorrei installare un secondo impianto da 2,35 Kwp sfruttando la detrazione irpef e lo SSP. Mi hanno detto che devo sostituire anche gli inverter del primo impianto perche’ non conformi alle norme attuali. Corrisponde al vero ? Il secondo impianto sarebbe completamente nuovo e collegato allo stesso contatore di scambio dove e’ collagato quello vecchio. Grazie

    • Stefano Caproni 24 aprile 2013 at 12:37 - Reply

      Non mi pare proprio, l’impianto in essere rimane quello che è, il nuovo deve avere apparecchiature conformi.

  7. Aldo Genco Russo 10 maggio 2014 at 11:58 - Reply

    Buongiorno, vorrei sapere se i firmware degli inverter modello SMC6000A-IT e SMC7000HV-11-IT sono aggiornabili per la CEI 0-21

    • Stefano Caproni 14 maggio 2014 at 21:26 - Reply

      Ciao Aldo, spessodipende dai modelli e dalla data di produzione. Ti consiglio di chiedere a loro perchè la risposta non è scontata. Vai sul sito SMA Italia e scrivi, di solito rispondono in fretta.

Scrivi un commento