L’elenco completo delle marche di inverter allacciabili alla rete BT di Enel Distribuzione

Come abbiamo detto in precedenti articoli Enel aggiorna periodicamente l’elenco degli inverter (al momento siamo fermi all’ 8 maggio) collegabili alla rete BT di Enel Distribuzione (scarica l’elenco dei dispositivi collegabili alla rete BT di Enel distribuzione) aggiornando ogni volta le precedenti emissioni. Negli ultimi tempi alcuni collaboratori ci hanno segnalato una certa carenza o difficolta ad avere nei tempi previsti gli inverter in ordine, forse a causa della necessità dei produttori di intervenire per la sistemazione dei firmware al fine di poter garantire la rispondenza all’allegato A70 di Terna con le regolazioni di frequenza 49-51 sino al 30 giugno.

 Per gli impianti connessi alla rete BT che entrano in esercizio dopo il 30 giugno e sino al 31 dicembre l’Allegato A70 al Codice di rete e la Norma CEI 0-21 come modificata dal CEI a seguito del recepimento del predetto allegato si applicano nella loro interezza, ad eccezione della regolazione di tensione di cui al paragrafo 7.2.1 dell’Allegato A70 e 8.5.1 della Norma CEI 0-21. Dopo il 30 giugno quindi si aprirà un altro capitolo che secondo noi non mancherà di creare ulteriori problemi gestionali.

Per agevolare chi fosse alla ricerca di inverter, elenchiamo le marche di produttori di inverter compresi nell’elenco dei dispositivi collegabili alla rete BT, evidenziando in blu quelli che hanno modelli (uno o più) conformi alla delibera AEEG nel momento in cui scriviamo. Ricordiamo che nell’elenco ci sono tutti gli inverter che possono essere collegati alla rete BT sino al 30 giugno, e che la conformità alla Delibera 84/2012 non significa che gli stessi potranno essere collegati dopo il 30 giugno.

ABB Oy, Drives (da 3 a 110kW)
ABB Stotz-Kontakt GmbH (interfaccia)
Ablerex Electronics (SUZHOU) Co. Ltd (1,5-10kW)
AEG Power Solution (da 1,5 a 10kW)
Aero Sharp Electric Technologies Co., Ltd (0,6.3kW)
Afore New Energy Technology (Shanghai) Co., Ltd. (1-6kW)
Anhui Duraluxe Energy Co., Ltd (1,5-4kW)
Answer Drives Srl (23-196kW)
APLUS ENERGY CO., LTD. (2-5kW)
AROS Solar Technology (1,5-100kW)
Astrid Energy Enterprises S.p.A. (20-100kW)
Aten BV (1,5-6kW)
Beghelli SpA (0,16-3kW)
Beijing Kinglong New Energy technology Co Ltd (1,5-6kW)
BEYOND BUILDING GROUP LTD (1,5-6kW)
Bonfiglioli Vectron GmbH (54-150kW)
C.S. Sr (3-6kW)
CA.TO.BO (3-4kW)
Carlo Gavazzi Controls S.p.A. (2,5-20kW)
Centennial Solar Inc. (3-4,6)
Centrosolar AG (0,8-7,6kW)
CHINT Italia SRL (3-4,6kW)
Conergy AG (1,8-36kW)
Conergy Italia SpA (25-40kW)
Danfoss A/S, division DKSI (1,6-15kW)
DEIMO S.p.A. Stäbul Group (2-2,5kW)
Delta Electronics, Inc. (15-20kW)
Delta Energy Systems GmbH (2-100kW)
Diehl AKO Stiftung & Co. KG (2,4-20kW)
Dipl.-Ing. W. Bender GmbH (interfaccia)
Donauer Solartechnik Vertriebs GmbH (3-3,6kW)
Eaton GmbH (1,5-4kW)
Eaton PhoenixTec MMPL Co., Ltd (1okW)

Ecojoule srl – Energia Sostenibile (2-100kW)
EEI, Equipaggiamenti Elettronici Industriali S.r.l. (2,5-20kW)
Effekta Regeltechnik GmbH (2-5kW)
Elettronica G.C. di Carlo Giambi (interfaccia)
Elettronica Santerno S.p.A. (1-100kW)
Elit Srl (2-5kW)
Elpower S.r.l. (2-100kW)
Eltek Valere (2-100kW)
Eltek Valere AS (1,7-16kW)
ELVI S.p.A. (20-100kW)
Enecsys Ltd. (0,2kW)
Enerpoint S.r.l. (interfaccia)
Enfinity NV (1-4,6kW)
Enphase Energy Inc. (0,2kW)
Entrade S.r.l. (2-4kW)
ET solar energy limited (1,5-4)
FIMER S.p.A (1,5-100kW)
Fronius International GMBH (1,3-60kW)
GAIA ENERGY S.r.l (2,5-5kW)
GAMESA (100kW)
GE Power Controls Iberica (2-5kW)
GEFRAN SPA – Drive & Motion Control Unit (1,6-100kW)
GEOPROTEK Technology Inc. (1,5-6)
Green Power Technologies, S.L. (5-20kW)
GTEC Europe s.r.l. (2,8-10kW)
Hangzhou Zhejiang University Sunny Energy Ltd. (1,5-5kW)
Helios Systems – Wind&Sun Tech (2-15kW)
Hinergy S.r.l. (1,5-10kW)
IBC Solar AG (8-10kW)
IBT Capstone Turbine Corp. (30-65kW)
IDS TRADE AG (100-200kW)
INGETEAM, S.A. (2,5-100kW)
Inventux Technologies AG (13-15kW)
INVOLAR Corporation Ltd. (0,2kW)
IREM SpA (1,5-6kW)
Italcoel S.r.l. (3,5-20kW)
JEMA (10-20kW)
Jiangsu Ever-solar New Energy Co.,Ltd (1,5-4,6kW)
Jiangsu Sainty Machinery I/E Corp Ltd (2,8-5kW)
Jiangsu Sinski PV Co., Ltd. (2-5kW)
jms Solar Handel GmbH (3-3,6kW)
KACO Gerätetechnik GmbH (interfaccia)
KACO Gerätetechnik GmbH (1,5-33kW)
KACO new energy GmbH (1,6-33kW)
KOSTAL Industrie Elektrik GmbH (2,8-9,2kW)
Kyocera Fineceramics GMBH (1,6-4,6kW)
L.E.F. SRL (1,5-100kW)
LAYER ELECTRONICS (2-6kW)
Lef SrL (10-20kW)
Legrand S.r.l. (15-20kW)
Lovato Electric (interfaccia)
Industrial System Co., Ltd. (10-19kW)
Mastervolt B.V. (1,5-20kW)
Mastervolt B.V. (interfaccia)
MetaSystem Energy S.r.l. (15-20kW)
Mitsubishi Electric Europe B.V. (2,5-10kW)
Motech Industries Inc. (2,8-20kW)
MPP Solar Inc. (1,5-6kW)
MXGroup S.p.A. (1,5-100kW)
Nanjing Foreign Trade Co., Ltd. (3-4,6kW)
NEDAP (3-5kW)
Nuova Thermosolar S.r.l. (3-7kW)
Oelmaier Technology GmbH (2-7kW)
Ominisun Srl (10-12kW)
Omnik New Energy Co., Ltd (1,5-4kW)
Omnisun SRL (10-12kW)
OMRON Aso Corporation (4-10kW)
Omron Europe B.V. (10kW)
OPTI International Corporation (1,5-6kW)
Pairan Elektronik GmbH (5-10kW)
Phoenixtec Power Co. Ltd (1,5-10kW)
Photowatt International S.A.S. (1,6-4,6kW)
Power Electronics Espana S.L: (20-100kW)
Power Master Technology Co., Ltd. (2-5kW)
Powercom Co. Ltd. (1,5-165kW)
Q3 Energieelektronik GmbH & Co. (2,5-12kW)
REFU Elektronik GmbH (3,7-20kW)
RefuSol GmbH (10-20kW)
Reverberi Enetec SRL (2-5,5kW)
RGM SpA (100kW)
Riello Elettronica Solar Technologies (1,5-15kW)
RIELLO S.p.A. (2,5-7kW)
RPS S.p.A. (1,5-100kW)
Saint-Gobain Building Distribution Deutschland GmbH (2,8-7,6kW)
Samil Power Co., Ltd. (1,5-105kW)
Sanyo Electric Co., Ltd. (3kW)
Schneider Electirc Industries sas (2-30kW)
Schüco International KG (1-108kW)
SELCO S.r.l (2-4kW)
Sener Tec GmbH (5,5kW)
Sener Tec GmbH (interfaccia)
Service for Electronic manufactoring Srl (3kW)
Shanghai Chint Power Systems CO., LTD. (1,5-10kW)
Shanghai Macsolar Power Co., LTD (1,5-5kW)
Shenzhen Clou Inverter Co, Ltd (2-4,6kW)
Shenzhen Growatt New Energy Co., Ltd. (1,6-20kW)
Shenzhen Jing Fu Yuan Tech. Co., Ltd (3-6kW)
Shenzhen Kstar New Energy Company Limited (1,5-3kW)
SHT-Power Sas (3kW)
SIEL SpA (1,5-180kW)
SIEMENS AG Industry Sector (10-105kW)
SILIKEN ELECTRONICS S.L. (2,8-50kW)
SMA TECHNOLOGIE AG (1-17kW)
SOCOMEC (2-100kW)
SolarEdge Technologies Ltd. (2,2-12kW)
Solar-Fabrik AG (2,8-9kW)
Solarig N-Gage, SA (1,5-5kW)
Solarworld AG (1,6-4,6kW)
SOLON Hilber Technologie GmbH (9-20kW)
SOLON Inverters AG (3-4kW)
Soltec Energias Renovables (9,5-11kW)
Solutronic GmbH (2,5-12kW)
SPUTNIK ENGINEERING AG (2,7-100kW)
STECA Elektronik GmbH (0,3-10kW)
SunGrow Power Supply Co. (3-100kW)
SunnaTech ltd (2-5kW)
Sunny Roo Products (2-5kW)
Sunny Swiss SA (1,5-6kW)
SunPower Corporation (2,6-12kW)
SunPower Italia (1-17kW)
SUNSET Energietechnik GmbH (2,6-8kW)
SunTechnics (1,8-36kW)
SUNWAYS AG (2,7-33kW)
TBEA SunOasis Co.,Ltd. (100kW)
TDE MACNO S.p.A. (6-45kW)
Tecnocasa Climatizzazione Srl (6kW)
TELE HAASE STEUREGERATE Ges.mb.H (interfaccia)
TENESOL (2,5-5kW)
THYTRONIC S.P.A. (interfacce)
TOPPER SUN Energy Technology Co. , Ltd (2-6kW)
TOZZI NORD S.r.l. (6,5kW)
UPS Manufacturing S.r.L. (1,5-4kW)
Vaillant GmbH (1,5-4,6kW)
Valenia Spa (1,6-6kW)
Voltronic Power Tecnology Corporation (3kW)
Voltwerk electronics GmbH (3-15kW)
Waris S.r.l (2-6kW)
Wuhan Powfuture Science and Technology Co.,Ltd (1,5-5kW)
Würth Elektronik GmbH & Co. KG Würth Solergy (1,9-20kW)
Xantrex Technology Inc. (2,5-20kW)
Yuraku S.r.l. (1,6-6kW)
Zhejiang Growatt New Energy Co., LTD (1,6-4,6kW)
Zigor Corporacion S.A. (2-5kW)
ZSD GmbH (3,3-20kW)

Consultate l’elenco qua per verificare quali modelli delle marche indicate in blu siano già stati dichiarati conformi da Enel, e non dimenticate di allegare le dichiarazioni sostitutive di atto notorio dei produttori degli inverter.

58 Commenti

  1. luigi di filippo 13 giugno 2012 at 15:45 - Reply

    Salve,
    gentilmente un chiarimento: gli inverter evidenziati in blu sono conformi alla delibera AEEG anche dopo il 1° luglio?

    Grazie 1000
    Luigi

  2. Al Masi 13 giugno 2012 at 20:51 - Reply

    Sono convinto che il futuro siano le interfacce tipo Solar -Log, che rispettino le norme della CEI 0-21. Che ne pensate? Se anche l’inverter non risponde alla norma , l’importante è che cia sia un’interfaccia che agisca e operi in sintonia con l’Inverter.

    • Stefano Caproni 13 giugno 2012 at 21:04 - Reply

      Ciao AL, l’interfaccia non può “by-passare” l’inverter, l’inverter deve rispondere a precisi requisiti e dovrà essere omologato. Io sono andato a vedere questo Solar Log, e non ho ancora capito di cosa si tratti, te l’ho detto anche ieri ma tu continui a scrivere di questo Solar Log, non ho capito se devi fare pubblicità o cosa. In ogni caso in questo portale sono tutti benvenuti, quindi se Solar Log vuole promuovere il suo prodotto sono ben felice di scrivere qualcosa, però ho bisogno di informazioni tecniche più precise di quelle del sito web, visitando il quale rimango perplesso quando si parla (come ti dicevo ieri) di “Conto Energia 5” ???

  3. Beppe 14 giugno 2012 at 00:31 - Reply

    In effetti anche io ho visitato il sito di Solar Log e non ho capito niente, mah……..

  4. Andres 14 giugno 2012 at 15:23 - Reply

    Ciao a tutti.
    innanzitutto non credo proprio che Enel ti allacci se il tuo inverter non è inserito nel suo elenco a prescindere dall’interfaccia.
    poi il Solar log non mi convince è un po’ nuvoloso per cuanto riguarda le allusioni al 5 conto come diceva Stefano puzza un po’ da fregatura.

    • Stefano Caproni 14 giugno 2012 at 19:07 - Reply

      Non credo nemmeno io Andres che Enel allacci un inverter non conforme, in ogni caso quando questo fantomatico Solar Log sarà inserito da Enel tra l’elenco delle apparecchiature collegabili alla rete sarò felice di approfondire 🙂

  5. kumar 17 luglio 2012 at 13:56 - Reply

    salve sono kumar io ho una richiesta per energia bio gas + nuove tecnologie + pannelli solare se a voi vi interessa per india si puo fare grazie

    • Stefano Caproni 17 luglio 2012 at 14:07 - Reply

      Kumar mi spiace ma io non vendo niente, questo è un portale di informazione 🙂

  6. Matteo M. 25 luglio 2012 at 10:19 - Reply

    Ciao Caproni,
    che tu sappia esiste una distinzione per fasce di potenza degli impianti circa le tarature delle protezioni di interfaccia CEI 0-21 e A70?
    per un 3 kW devono essere testate, quindi fotografate da display inverter TUTTE le soglie?

    • Stefano Caproni 25 luglio 2012 at 10:53 - Reply

      Ciao Matteo, domanda molto intelligente.
      E infatti non ti so rispondere 🙁
      In pratica mi chiedi se devi compilare tutti i dati della tabella del regolamento di esercizio ?
      Non lo so. Mi sa che chiedo ai produttori di inverter, oppure stasera mi leggobene le CEI 0-21, quella parte (prove) non l’ho guardata benissimo 😉

      • Matteo 21 agosto 2012 at 22:48 - Reply

        La 27.s2 solo per generatori statici sopra i 6kw

  7. fbsolare 25 luglio 2012 at 17:34 - Reply

    Salve a tutti gli Inverter Samil Power sono compatibili con le norme CEI 021 e A70 , le potenze disponibili sono :

    da 3400 a 17000

    • Stefano Caproni 25 luglio 2012 at 18:55 - Reply

      Grazie per l’info

  8. Floriano 21 agosto 2012 at 21:53 - Reply

    Ho un problema,ho acquistato due impianti fotovoltaici da 3Kw e 6Kw, mi avevano proposto alla firma del contratto (24/05/2012) un inverter Samil power, oggi finalmente mi hanno montato l’ inverter ma non quello proposto ma della Ditta Selco Energy, stl300 e stl620, quello che mi domando esiste similarità tra i due prodotti? perchè non mi hanno montato il samil power per differenza di prezzo o differenza di qualità? grazie per la risposta

    • Stefano Caproni 22 agosto 2012 at 09:25 - Reply

      Ciao Floriano, non conosco i prezzi perchè dovrei chiedere ai grossisti, in ogni caso ho guardato le schede tecniche, gli inverter Selco Energy hanno un rendimento “leggermente” inferiore, ma ti parlo di uno 0,3-0,4% poca roba. A tutti gli effetti li puoi considerare prodotti equivalenti, una differenza delgenere considerate anche le tolleranze è praticamente ininfluente.

  9. renato 25 agosto 2012 at 14:39 - Reply

    avrei bisogno di un favore:quando ho firmato il contratto x un impianto fv, la ditta avrebbe dovuto montarmi l’inverter KACO SPR 4600K-TL 1 brand sunpower. invece mi è stato montato un inverter SUNNY BOY 5000 TL (SMA).
    il fatto mi è stato motivato dicendo che l’inverter accordato non rispettava più la normativa del “5” conto energia”.
    è vero? grazie in anticipo

    • Stefano Caproni 26 agosto 2012 at 09:22 - Reply

      Confermo, il modello SPR 4600-TL non è nella lista Kako degli inverter conformi al periodo luglio-dicembre 2012

  10. paul 28 agosto 2012 at 01:29 - Reply

    Non sono ben informato e nell’imminenza di dare incarico ad un installatore di farmi un impianto FV3kWp, volevo sapere se ENEL chiede l’autoest anche per impianti di 3 kWp?
    grazie

    • Stefano Caproni 28 agosto 2012 at 08:15 - Reply

      Si, il regolamento di esercizio ed i relativi allegati (addendum tecnico e dichiarazione di conformità dell’impianto e del sistema di protezione di interfaccia) valgono per tutto gli impianti. Unica differenza che al di sotto dei 6kW non serve interfaccia esterna.

  11. romina 5 settembre 2012 at 20:27 - Reply

    Salve ho acquistato un impianto fotovotaico di 3kw e l’inverter che mi hanno montato è SMA/PawerOne certificato per la rete elettrica italioana,Dk 5940 ED 2.2.
    Ero giunta al punto di fare la connessione e sono stata bloccata perchè dovevano verificare se l’inverter andava bene secondo le conformità del decreto del 1°luglio,infatti non è uno di quello!chissà se è un inverter che andava bene per le normative vigenti fino al 31/06/2012!anche perchè non lo vedo nell’elenco sopra citato.Non ti puoi immaginare quanto sono esausta nel chiamare quasi ogni giorno la ditta per sapere se ci sono novità!anche perchè dal 5/10 dovrei iniziare a pagarlo.cosa devo fare?puoi verificare se l’inverter poteva andare bene fino al 30/06 e consigliarmi qualcosa su come agire?
    grazie romina

    • Stefano Caproni 5 settembre 2012 at 22:18 - Reply

      Ciao Romina, non sono in ufficio per una settimana, quindi non riesco a controllare, ma sono quasi sicuro che un inverter conforme alle DK sia un po vecchio per essere conforme al periodo sino al 30 giugno. Dovresti provare a chiedere al produttore. Hai parlato di SMA e Power-One. Prova a scrivere qua marca esatta e modello, magari qualcuno ti da indicazioni più precise. Altrimenti ci guardo la prossima settimana quando torno in ufficio 🙂

    • Matteo Marras 6 settembre 2012 at 00:37 - Reply

      Romina… Indicaci con esattezza marca, modello, numero di serie e settimana ed anno di produzione.

  12. romina 6 settembre 2012 at 13:27 - Reply

    Buon giorno,quello che sto scrivendo è quello che è scritto nell’inverter:
    SMA solar Technology AG prodotto in Germania
    Sunny Boy
    modello:sb3000-IT
    serial No
    2002137979
    Vdc max 600V
    Vdc MPP 268-480V
    Idc max 12A
    VAC nom230V
    fac nom50/60Hz
    PAC nom2750W
    IAC nom 12A
    cos 1
    AEEG 084LV

    Sunnydots.com

    Spero di essere stata esaustiva informandola con questi requisiti.
    La ringrazio per la sua disponibilità e rimango in attesa di riscontro.

    Mazzara romina

    • Stefano Caproni 6 settembre 2012 at 22:44 - Reply

      Ciao Romina, come dicevo non riesco a consultare documenti, ma la scritta AEEG 084LV mi fa pensare che fosse conforme al periodo sino a giugno 2012. Magari Matteo sarà più preciso.

    • Matteo Marras 6 settembre 2012 at 22:56 - Reply

      Romina mi dispiace ma era allacciabile fino al 30 giugno e mi risulta anche non aggiornabile tramite nuovo firmware.

  13. Paolo 3 ottobre 2012 at 00:00 - Reply

    salve…ma davvero gli inverter solaredge sono i migliori in circolazione e riescono ad assicurare una produzione maggiore?
    grazie mille…

    • Stefano Caproni 3 ottobre 2012 at 09:04 - Reply

      Mah……Paolo, quest’anno ho ricevuto in ufficio decine di aziende e produttori di moduli e inverter, ogni volta la frase è la stessa, siamo i migliori.
      Ho guardato le schede tecniche, sono ottimi prodotti con ottime prestazioni, ma a quel livello ce ne sono a decine di marche e produttori di inverter. E poi cosa importante, siccome spesso queste macchine vanno aggiornate (normative) o hanno problemi, anche l’assistenza tecnica ha il suo valore, io preferisco un inverter con rendiumento del 97% ma con gente seria alle spalle, che un inverter con rendimento 98% con assistenza inesistente. NB: non sto parlando di Solaredge, non li conosco nemmeno, è una considerazione generale.

  14. emilio 30 dicembre 2012 at 15:39 - Reply

    ciao,e buon anno innanzitutto.
    Mi stanno installando un impianto da 3,5 kv con 14 moduli da 245 w cd. inverter aurora pvi 3.0.Ho riscontrato che 1 modulo su una stringa da 7 e’ ombreggiato da un camino e due su una stringa da quattro dalla parabola Tv.Non sono ferrato in materia.Il buon senso mi dice che c’e’ qualcosa che non va.Prima di pagare vorrei un consiglio da un esperto.

    • Stefano Caproni 30 dicembre 2012 at 17:30 - Reply

      Ciao Emilio, ti confesso che non ho capito bene. Un impianto con 14 moduli e un PVI 3.0 lo puoi collegare con una stringa unica (MPPT in parallelo) oppure in du stringhe da 7. Le stringhe possono anche essere sbilanciate, mi pare con un massimo di 2kW su un MPPT e 1kW sull’altro MPPT (vanno comunque verificate le tensioni). Ora mi parli di una stringa da 4 moduli che mi sembrano pochi per riuscire a fare una sola stringa.
      Se ci sono ombreggiamenti il suggerimento è quello di fare due stinghe da 7 moduli, e mettere i 3 moduli che subiscono ombre nella stessa stringa collegata ad uno dei due MPPT.
      In ogni caso avere delle ombre sui moduli non è un dramma, se il tetto è quello ci si può fare poco. In ogni caso si può ottimizzare il tutto come ti dicevo prima.

  15. Ivano 12 marzo 2013 at 15:28 - Reply

    Ciao, sul mio tetto era progettato un’impianto fv trifase da 6 kW, inverter Danfoss TLX Pro e struttura inclinabile con 2 posizioni: 20° e 30°. Uso macchinari 380 V e 220 V.
    Per motivi di stabilità (vento?) è stato messo un’impianto fisso a 25°.
    Per problemi con l’allacciamento hanno dovuto fare un’impianto monofase con inverter Aurora Power One PVI 6,0 .
    Non avrei dovuto accettare? E peggiorato molto? Dal preventivo mi vogliono togliere eu. 450.
    Mi sembra poco. Che ne pensate?

    • Stefano Caproni 12 marzo 2013 at 16:32 - Reply

      Ciao Ivano, perdonami ma non possiamo darti opinioni su cose che non conosciamo.
      Per fare queste valutazioni occorre sapere quanto ti hanno chiesto, quali erano i prodotti previsti, con che prodotti sono stati sostituiti (in particolare le strutture) e non sono valutazioni che si possono fare on-line senza sapere nulla dell’impianto.

  16. Ivano 12 marzo 2013 at 18:19 - Reply

    Ciao Stefano,
    scusami per l’incompletezza. I panelli sono della Suntech, modello STP250S, 24 moduli.
    La struttura è in aluminio.
    Anche lastruttura prevista era in aluminio, ma fissabile in due posizioni.
    Prezzo richiesto prima delle modifiche: eu. 12.000

    • Stefano Caproni 12 marzo 2013 at 18:30 - Reply

      Ciao Ivano, non vorrei sembrare scortese, ma ribadisco che non posso mettermi a fare conti su impianti che non mi competono e dei quali non so nulla, tantomeno i costi dei componenti. Posso dirti che dal punto di vista tecnico/economico è cambiato poco nel passaggio da trifase e monofase con inverter Power-One. Dal punto di vista economico sull’importo totale, la differenza sarà quella tra una struttura mobile e una fissa, ma onestamente io non lo so, non ho mai visto installare strutture a due orientamenti su un tetto, e non ne conosco i costi. Dovresti guardare il costo della struttura a due orientamenti che ti avevano proposto e confrontarlo con il costo di una struttura tradizionale, ovvio che nel primo caso era più alta anche la manodopera necessaria. Insomma non si pososno fare queste valutazioni, non ècome fare il confronto tra il costo di un etto di prosciutto e uno di mortadella, la questione è più complessa e occorre analizzare tante cose, e come dicevo non è facile, soprattutto quando si tratta di cose particolari.
      In ogni caso 12.000 euro per 6kW mi sembra un prezzo onesto nella media, non ti puoi lamentare 😉

  17. Corrado 23 aprile 2013 at 10:09 - Reply

    Sto realizzando un adeguamento A70 di un impianto in MT nel quale sono stati installati n.4 inverter della JEMA, in particolare i JEMA IF-100. Premettendo che non abbiamo realizzato noi l’impianto e che la ditta installatrice è fallita, il problema è questo…l’Enel mi sta chiedendo la dichiarazione dell’inverter in questione che certifichi la rispondenza alla A70, ma non riesco a trovare in alcun modo tale certificazione. Riesci ad aiutarmi o indicarmi un sito dal quale scaricarla?
    Grazie mille

    • Stefano Caproni 23 aprile 2013 at 10:21 - Reply

      Ciao Corrado, non vorrei portare rogna, ma non è detto che Jema abbia aggiornato (o abbia a disposizione l’aggiornamento) i suoi inverter e che abbia prodotto la dichiarazione sostitutiva. Se sono falliti ritengo che ci sia una sola soluzione. Immagino tu abbia capito di quale si tratti.

  18. Energy tre 5 giugno 2013 at 10:39 - Reply

    Ciao,
    ho due inverter steca sg10000, che ho acquistato ad agosto 2012, già con caratteristiche della normativa E-021. Volevo sapere se posso installarli , visto che devo realizzare un impianto di 10 kw con scambio sul posto, o non sono più idonei.

    • Stefano Caproni 5 giugno 2013 at 10:51 - Reply

      Ciao, ho consultato il sito Steca.
      Da quanto vedo non ci sono le certificazioni CEI 0-21 per gli SG10000, ma solo per i più piccoli monofase.
      In ogni caso se te li hanno venduti ad Agosto dovevano già essere conformi. Se non lo sono ti hanno venduto un prodotto non conforme.
      Ripeto che parlo in base a quanto trovato sul sito web.

  19. Francesco 27 giugno 2013 at 17:26 - Reply

    Buongiorno,
    trovo questa discussione estremamente interessante, anche se le mie competenze tecniche sono limitate.

    Vorrei chiedere un parere:
    dopo aver installato un impianto di circa 6 kW, mi è stato montato un inverter Selco Stl 620, invece di un Aurora Power One PVI 5000-TL o PVI-6000-TL. Il tutto mi è stato giustificato dicendo che quello installato è un prodotto migliore.
    E’ effettivamente così?
    Grazie molte!

    • Stefano Caproni 27 giugno 2013 at 17:32 - Reply

      Ciao Francesco, queste cose accadono solo nel fotovoltaico, dove gli installatori fanno fatica a dire “non mi arriva in tempo il Power-One e ti monto un prodotto equivalente”.
      Non si capisce bene perchè gli installatori siano così generosi da cambiare in corso d’opera un prodotto perchè ne hanno uno migliore.
      Forse l’hanno pagato meno o forse gli arrivava prima.
      In ogni caso non interessartene, ho guardato le schede tecniche e sono prodotti molto buoni dal punto di vista della caratteristiche, oltretutto molto molto simili, 2 MPPT, tensioni di ingresso simili, rendimenti pressochè identici.
      In breve ti hanno montato un prodotto equivalente 😉

  20. paoloCasella 30 giugno 2013 at 19:02 - Reply

    Sono il padre di Francesco, mi hanno montato a casa un impianto fotovoltaico con scambio sul posto.
    Non conosco bene le conseguenze economiche: in pratica so che sono finiti gli incentivi. Quali vantaggi ho ora nel produrre energia , oltre che ridurre i miei consumi? Mi viene compensata e come l’energia prodotta in piu?
    Grazie Paolo

    • Stefano Caproni 2 luglio 2013 at 17:24 - Reply

      Ciao Paolo, l’energia autoconsumata la risparmi subito in quanto non la acquisti, come hai già giustamente scritto.
      L’energia che paghi in prelievo (di notte ad esempio) ti viene restituita tramite il contributo in conto scambio sino al limite di quanto immesso in rete. L’eventuale eccedenza (ovvero quanto rimane dell’energia immessa in rete dopo che ti hanno stornato i prelievi) viene pagata al prezzo medio di mercato (orientativamente 0,1 €).

  21. Sebastiano 28 ottobre 2013 at 17:26 - Reply

    Salve ,mi trovo nella stessa situazione di un altro utente che le ha scritto,ossia ho un FV da 3kw e nel contratto mi hanno messo un inverter SMA SUNNY BOY 3000TL mentre al momento del montaggio hanno messo un Selco STL300. Tra i due mi sono gia info e ci sono circa 400€ di differenza, 900 Selco e 1300 SMA. Secondo lei è possibile stabilire quanto produce (teoricamente )il selco meno del SMA? in percentuale presumo grazie mille!!

    • Stefano Caproni 28 ottobre 2013 at 17:32 - Reply

      Hanno lo stesso rendimento Europeo (96%).
      Quindi direi che eviterei di pensare alla maggiore o minore produttività.
      L’unica cosa che potresti chiedere è il rimborso della differenza, visto che uno dei due costa meno

  22. Alberto 16 dicembre 2013 at 19:10 - Reply

    Buonasera Stefano,

    sto impazzendo con degli inverter socomec “sunsys h30i” non riesco a reperire la dichiarazione di conformità alla norma cei 0-21, sul sito niente… tu li hai mai usati?

    • Stefano Caproni 16 dicembre 2013 at 19:13 - Reply

      Ciao Alberto, li ho cercati anche io per un cliente, poi non servendo a me ci ho rinunciato 🙁

  23. Alberto 16 dicembre 2013 at 19:15 - Reply

    Vabbè…se riesco ad averli li renderò disponibili, così renderemo il lavoro degli altri un po meno stressante. Buona serata, e grazie!

    • Alberto 17 dicembre 2013 at 09:02 - Reply

      ce l’ho!!! Se dovesse servire a qualcuno non esitate a chiedere!
      Dichiarazione di conformità alla norma cei 0-21 socomec “sunsys h30i”.
      A presto!

  24. Stefano 30 aprile 2014 at 15:25 - Reply

    Buongiorno! Ho un problema con un inverter installato nel 2010 incentivato dal C.E. che a causa di un fulmine è da sostituire. Mi sono già capitati casi simili, ma prima del 2012, quando bastava comunicare al GSE il cambio. Ora come mi devo comportare con l’Enel? Grazie per l’aiuto!

    • Stefano Caproni 3 maggio 2014 at 18:47 - Reply

      Ciao Stefano, mandagli una mail (indirizzo PEC dove si mandava la domanda di connessione) con schema aggiornato e caratteristiche inverter (marca, modello, firmware, certificazione CEI 0-21). Poi al limite ti diranno qualcosa loro. Una volta che hai comunicato la cosa via PEC per me sei a posto

  25. CARONE PAOLO 30 novembre 2015 at 20:24 - Reply

    buona sera , per cortesia sapresti darmi il numero telefonico per assistenza aero scharp inverter per aggiornamento gse firmware.grazie anticipatamente.

  26. Luigi Majo 19 febbraio 2016 at 06:30 - Reply

    Buon giorno!
    Desidero per favore una tua opinione riguardo micro impianti in kit da auto istallazione che sono pubblicizzati di libera istallazione come il seguente:

    http://www.liberamente.tv/prodotti/K01_Starter_kit.htm

    Pensi che se si mette un inverter omologato enel si possa evitare di dichiararne l’istallazione ad enel? Quale è la norma che liberalizza questi apparecchietti?

    • Stefano Caproni 19 febbraio 2016 at 10:26 - Reply

      Posso solo dirti che ho letto quello che scrivono, e mi sono fermato quando dicono che puo immettere l’energia nella tua rete domestica, dopo aver detto che non serve alcuna autorizzazione. Se l’impianto viene collegato alla rete, significa che può immettere energia in rete, e quindi va fatta domanda di connessione.
      Poi lasciamo stare i benefici che ti può portare un impianto da 500W………………..

Leave A Response

Fai clic qui per annullare la risposta.