Un nuovo materiale a base di grafene potrebbe rivoluzionare l’industria elettronica

Un team dell’Università di Exeter (Inghilterra) ha scoperto e sta sperimentando il materiale più trasparente, leggero e flessibile in grado di condurre energia elettrica. Il materiale è stato chiamato GraphExeter e potrebbe rivoluzionare la creazione di dispositivi elettronici. Il GraphExeter potrebbe anche essere usato per la creazione di specchi intelligenti o finestre computerizzate con caratteristiche interattive. Dato che questo materiale è anche trasparente su un ampio spettro di luce, una delle ipotesi più interessanti, relativamente agli argomenti dei quali ci occupiamo nel nostro portale, potrebbe essere quella (secondo i ricercatori dell’Università della cittadina Inglese) di migliorare di più del 30% l’efficienza dei pannelli solari.

Il GraphExeter inoltre è molto più flessibile dell’ ossido di indio-stagno, il materiale conduttivo principale attualmente utilizzato in elettronica, e che sta diventando sempre più costoso ed è inoltre una risorsa limitata, che dpare ovrebbe esaurirsi nel 2017. I risultati della ricerca sono stati pubblicati su “Advanced Materials”, una rivista leader nel tema della scienza e tecnologia dei materiali.

Con appena un atomo di spessore, il grafene è il più sottile materiale in grado di condurre elettricità. È molto flessibile ed è uno dei più forti materiali conosciuti. L’obiettivo per gli scienziati ora è quello di adattare il grafene all’industria elettronica. Ciò costituisce una sfida a causa della resistenza del foglio che ne limita la conduttività. Fino ad ora, nessuno è stato in grado di produrre una valida alternativa all’ossido di indio-stagno.

Per creare GraphExeter, il team di Exeter ha inserito una molecola di cloruro ferrico tra due strati di grafene. Il cloruro ferrico migliora la conduttività elettrica del grafene, senza influenzare la trasparenza del materiale. Il materiale è stato prodotto da un team dell’Università di Exeter del Centro per la Scienza del grafene. Il team di ricerca sta sviluppando uno spray di GraphExeter, che potrebbe essere applicato direttamente su tessuti, specchi e finestre.

Il ricercatore dell’universita di Exeter,  Monica Craciun ha detto che “GraphExeter potrebbe rivoluzionare l’industria elettronica. Supera di gran lunga qualsiasi altro materiale conduttore trasparente a base di carbonio usato in elettronica e potrebbe essere utilizzato per una vasta gamma di applicazioni, come ad esempio i pannelli solari. Siamo molto entusiasti del potenziale di questo materiale e siamo ansiosi di vedere dove si potrà collocare nell’industria elettronica del futuro. “

Ora non rimane che attendere eventuali sviluppi, come sappiamo le scoperte in laboratorio hanno sempre bisogno di tempi lunghi e importanti investimenti per poter diventare prodotti commerciabili di largo consumo.

Scrivi un commento