Anche l’India punta sulle rinnovabili con un obiettivo importante, 30 GW entro il 2017

Il Ministro per le energia rinnovabili indiano ha annunciato l’aumento per il 2020 degli obiettivi di produzione da energie rinnovabili, arrivando ad una previsione del 15%. La crescita della popolazione Indiana ha reso necessaria una quantità di energia sempre più alta, e il paese non può pensare di non coinvolgere le fonti rinnovabili in questo processo di ampliamento della sua capacità produttiva. Il paese prepara un piano di azione che ha come obiettivo 30 GW di generazione di energia rinnovabile entro il 2017. L’India scondo gli ultimi dati dovrebbe produrre già il 12% della sua capacità.

La parte del leone in India la fa l’eolico, con circa 17GW di capacità installata, ma il calo nell’ultimo anno del costo dell’energia solare (da 0.35 a 0.17 $/kWh) è stato rilevante. Già oltre un milione di famiglie in India sta utilizzando sistemi di generazione solare per soddisfare il proprio fabbisogno energetico.  Inoltre le biomasse e i materiali di scarto potrebbero contribuire a generale 20GW di potenza. Questi ambiziosi obiettivi potrebbero costare “almeno” 50 miliardi di dollari nei prossimi cinque anni.

Di fronte a queste notizie, vedere come si stanno trattando le rinnovabili in Italia fa davvero sorridere. Un paese che non punta sul rinnovamento e sull’energia pulita non può avere futuro in un pianeta dove tutti vanno in quella direzione.

Scrivi un commento