Anche le soluzioni Schüco a servizio della scuola di Romarzollo (TN), l’istituto ultra-tecnologico

Per gli alunni della scuola primaria di Romarzollo nel comune di Arco, in provincia di Trento, l’apertura dell’anno scolastico 2011/2012 non poteva essere più gioiosa. Un nuovo istituto tecnologicamente innovativo è stato infatti creato pensando al loro benessere psico-fisico, affinché la scuola sia non solamente un luogo di studio ma anche un’interfaccia educativa in grado di coniugare l’esperienza accademica con la sensibilità eco-sostenibile.

Il nuovo plesso scolastico è un progetto all’avanguardia perché presenta da un lato innovazioni tecnologiche inusuali per un istituto primario e dall’altro parametri di sostenibilità ambientale talmente esclusivi da ottenere la prestigiosa certificazione “LEED for schools”. L’edificio si basa su un progetto dello studio austriaco Gasparin & Meier Architekten, incaricati dal Comune di Arco anche alla stesura del progetto esecutivo. Il progetto, in seguito, è stato eseguito e modificato da Krej Engineering Srl, che pur mantenendo l’impianto e i caratteri generali ha apportato modifiche linguistiche architettoniche.

Uno dei fili conduttori di questo progetto è certamente l’ecosostenibilità,  la qualità abitativa degli ambienti interni ed esterni è stata declinata attraverso diverse strategie eco-sostenibili che vanno dalla riduzione delle emissioni di calore al contenimento dei consumi d’acqua, dalla promozione di una ventilazione naturale alla gestione dei sistemi di illuminazione, dalla cura del comfort acustico al controllo della qualità dell’aria.

Nella scuola primaria di Romarzollo è stato creato un sistema di raccolta delle acque meteoriche che, unito all’inserimento di specie vegetali autoctone (meno bisognose di irrigazione), consente una forte riduzione dei consumi d’acqua. Anche i tetti verdi, porzioni di prato installate su oltre il 50% delle superfici coperte, hanno grande importanza in ambito eco-sostenibile. La funzione di questa tecnologia green non è infatti solo paesaggistica: se da un lato la ritenzione idrica della vegetazione consente di alleggerire il carico sulla rete di canalizzazione delle acque bianche, dall’altro lato i tetti verdi filtrano le polveri, contribuiscono a migliorare il microclima riducendo l’effetto isola di calore, insonorizzano le superfici e aumentano l’isolamento termico.

I sistemi per finestre Schüco trasformano la luce naturale in elemento architettonico e le consentono di diventare la vera protagonista della struttura. Per la ventilazione naturale degli ambienti invece ogni aula dispone di due o più aperture ad anta verticale equipaggiate con il sistema di automazione Schüco TipTronic che  contribuiscono a garantire la costante qualità dell’aria. Anche l’aspetto sicurezza è stato ottimizzato grazie a Schüco EFC: l’innovativo sistema di evacuazione di fumo e calore interviene automaticamente in caso di incendio nella zona centrale di ritrovo, sulla copertura.

L’istituto di Romarzollo ha ottenuto il livello Platinum della certificazione  “LEED for schools”, che riconosce sia l’unicità architettonica dell’intera struttura scolastica sia le sue performance altamente tecnologiche.

Scrivi un commento