Addio alle vecchie lampadine, dal 1 settembre non sono più sugli scaffali

Dal primo settembre un pezzetto della nostra storia se ne va in pensione, un oggetto che ha segnato la nostra vita e ci ha accompagnato per oltre un secolo, non è più negli scaffali dal 1 settembre, dopo che l’8 dicembre 2008, la Commissione Europea per l’Energia ha approvato la messa al bando in tutti gli Stati membri delle lampade ad incandescenza, secondo un programma di progressiva sostituzione a partire dal settembre 2009, con completamento nel settembre 2012.

La sostituzione progressiva delle lampadine ad incandescenza con lampade fluorescenti a risparmio energetico o a led comporterà un notevole risparmio energetico, sia immediato a causa del minor consumo, che a lungo termine grazie alla loro maggiore durata di vita. In un appartamento normalmente  l’installazione di lampadine a risparmio energetico, permette di consumare circa il 70% di energia in meno rispetto ai consumi delle lampadine ad incandescenza.

Un minor consumo energetico e una maggiore durata di vita si trasforma anche in una quantità di CO2 emessa notevolmente più bassa,  con immissioni inferiori di quasi l’80%.

Scrivi un commento