Il 90% dei pannelli fotovoltaici in Giappone sono installati su edifici residenziali

Secondo un comunicato di Suntech, leader mondiale nella produzione di pannelli e soluzioni per il fotovoltaico, il 90% delle vendite di moduli fotovoltaici in Giappone è dedicato al mercato residenziale, diversamente ad esempio dagli Stati Uniti (e anche dall’Italia) dove la maggior parte delle installazioni è invece dedicata ad imprese commerciali.

Questo significa che le imprese in Giappone devono adattarsi a condizioni di mercato estremamente diverse e particolari, in quanto in Giappone la casa è mediamente più piccola delle case degli altri paesi degli Stati Uniti ed Europei.  L’installazione media tipica in una casa Giapponese è di circa 4kW, e  Suntech deve far fronte alla richiesta di circa 1.000-2.000 acquirenti ogni mese per un totale di 8MW di installazioni nel residenziale.

Un numero di impianti molto alto che obbliga gli installatori in Giappone ad un approccio molto competitivo, con offerte di prodotti globali e assistenza dalla fase di proposta a quella di realizzazione e  post vendita.  Ed infatti molte aziende Giapponesi (come Suntech) sono in grado di fornire soluzioni globali che vanno oltre il semplice pannello, e comprendono monitoraggio, sistemi di fissaggio e tutti gli altri componenti che possono contribuire ad offrire un pacchetto completo.

Perché gli impianti residenziali dominano il mercato del solare in Giappone ? Parte del motivo è che il governo ha sempre offerto maggiori incentivi agli impianti residenziali rispetto a quelli installati in attività commerciali. Attualmente qualsiasi famiglia che sceglie di installare un impianto fotovoltaico riceve un incentivo in denaro di circa 48.000 yen, ovvero 620 dollari per kW, oltre alle tariffe feed in tariff.

Il governo Giapponese ha annunciato tariffe più aggressive anche per il mercato commerciale, con il target che si sposterà di conseguenza portando le installazioni residenziali da un 90% ad un 70%.  In Italia invece stiamo facendo in modo di raffreddare tutto con il solito balletto annuale dei Conti Energia, delle bozze fantasma, delle date fantasma, senza alcuna certezza.

Fonte della foto (Suntech)

Un Commento

  1. dimitri 31 marzo 2013 at 23:22 - Reply

    buongiorno -ho una casa di circa 150 mq abitabile,il tetto,un lato esposto al sud -30-40 mq di pannelli. volio metere pannelli solari per poter metere la pompa di calore x riscaldare termosifonii.La mia spesa annuo x riscaldamento e circa 2000€+enel circa 800€-secondo LEI cosa mi consilia e quanto mi po costare impianto fotovoltaico (ultimo tipo di pannello con la garanzia masima) e pompa di calore ? -grazie vi auguro una buona giornata

Scrivi un commento