In pista a 220 km orari con la e-CRP 1.4, la moto da corsa italiana 100% elettrica

Parlare di mobilità sostenibile ci porta a pensare ad auto elettriche, scooter elettrici e biciclette elettriche, con marchi come Smart che adirittura propongono il pacchetto completo. Ma da tempo le due ruote elettriche sono protagoniste di veri e propri campionati ufficiali FIM dove si confrontano mezzi che a discapito dell’autonomia (tanto ricercata nel campo della mobilità cittadina) propongono potenze e velocità davvero impensabili per un veicolo elettrico.

Stiamo in questo caso parlando della e-CRP 1.4, gioiello dell’Italiana CRP Racing, azienda Modenese specializzata nella produzione di pezzi speciali di altissima tecnologia dedicata prevalentemente ad auto e moto da competizione. L’azienda è riuscita ad ottenere grazie alla sua tecnologia avanzata, un ottimo equilibrio tra peso e dimensioni della batteria. La e-CRP infatti ha un peso simile ad una normale moto supersport, ovvero 160kg raggiunti grazie all’ottimizzazione dei materiali e del pacco batterie.

A tale proposito la eCRP 1.4 monta una batteria litio-polimeri da 7.4Kw/h dal peso di 52 kg assemblata ad hoc per mantenere gli ingombri e ottimizzata per utilizzo racing. La ciclistica della moto, presenta un telaio bitrave in alluminio fuso e saldato, il forcellone saldato e sospensioni racing. A parte la componentistica elettrica il resto della moto è simile ad una supersport tradizionale, forcelle e sospensioni Marzocchi e Ohlins, freni Brembo e cerchi Marchesini forgiati.

Da quanto leggiamo in rete, chi l’ha provata  (in occasione del Trofeo Energica 2012, evento in cui CRP e altre aziende green hanno messo a disposizione mezzi da provare anche per il pubblico), l’ha definita come una moto particolare,  con un potente (ed ovvio) effetto ON-OFF in partenza causato dal motore elettrico (anche se poi la riapertura del gas è più fluida), un baricentro più alto rispetto ad una moto tradizionale, ed una particolarità che la rende unica, il sibilo del motore elettrico che non nasconde, come in una moto con motore a scoppio, il rumore della trasmissione che diventa elemento distintivo del mezzo.

La velocità della moto è davvero soprendente, ovvero 220km orari. Il “pieno” di energia si può fare in circa 3 ore. Una delle particolarità di tutti i motori elettric, e quindi anche delle prestazioni della e-CRP 1.4, è che le prestazioni calano all’aumentare del suo utilizzo, e quindi della sua temperatura. Le prestazioni della e-CRP sono in ogni caso davvero interessanti.

Le sensazioni di guida sono state estrapolate dalla prova in pista di http://www.riders-online.it

 

Scrivi un commento