Fotovoltaico, conviene ancora installare pannelli di produzione Europea ?

L’orologio del IV Conto Energia scorre inesorabilmente verso un calo delle tariffe incentivanti. Gli incrementi dell’art. 14 garantiscono un aumento del 10% per gli impianti il cui costo di investimento  per quanto riguarda i componenti diversi dal lavoro, sia per non meno del 60% riconducibile ad una produzione realizzata all’interno della Unione Europea.

 

E’ evidente come le tariffe che garantiscono un aumento percentuale, siano inesorabilmente destinate ad assottigliarsi in concomitanza con la diminuzione della tariffa base. Il tutto è compensato da un calo dei costi dei pannelli, anche se abbiamo notato come la forbice che separa il costo di un prodotto europeo da uno non prodotto nella UE, non sia ancora così chiusa da permettere una netta convenienza grazie alla maggiorazione della tariffa.

 

Nel caso ci si orienti verso un aumento della tariffa per componenti europei, il confronto andrà fatto con il costo dei pannelli di produzione non UE, e anche se non amiamo scrivere numeri e parlare di costi, possiamo dire per esperienza diretta che sempre più spesso, l’investimento maggiore (che tra l’altro è immediato) per l’acquisto di pannelli europei, non viene compensato dalla maggiorazione della tariffa incentivante (che tra l’altro avviene in 20 anni).

 

Crediamo che i produttori europei (ma anche i distributori e tutti gli addetti del settore) debbano darsi da fare per cambiare qualcosa, altrimenti continueremo a privilegiare la produzione extra europea  quando ci sono produttori UE davvero competitivi in termini di prestazioni e qualità dei loro prodotti. Riteniamo che molto spesso il maggior costo dei prodotti europei sia solo una questione di mercato e che non sia del tutto giustificato. I produttori europei dovranno adeguare i costi, perchè già adesso l’aumento di tariffa incentivante non solo non permette di aumentare i ricavi, ma a volte adirittura non conviene, orientano i produttori verso il mercato cinese che tra l’altro offre prodotto di alta qualità.

 

Fateci sapere le vostre esperienze e le vostre considerazioni in modo da approfondire questo aspetto, e da confermare o smentire le sensazioni che abbiamo avuto parlando con diversi produttori in procinto di realizzare impianti che si stanno orientando verso prodotti non europei.

Scrivi un commento