Enel dedica una pagina ai requisiti degli impianti in conformità alla delibera AEEG 84/2012

Tutto quello che dovete sapere per arrivare al giorno dell’allacciamento con i documenti pronti e conformi. Enel Distribuzione ha pubblicato un’informativa sugli “Interventi urgenti relativi agli impianti di produzione, con particolare riferimento alla generazione distribuita, per garantire la sicurezza del sistema elettrico nazionale” in una pagina del portale dedicato ai produttori.

 

Enel evidenzia che il rispetto dell’allegato A70 di Terna e delle norme CEI vigenti è vincolante per l’attivazione e il mantenimento della connessione del proprio impianto di produzione dell’energia elettrica. Pertanto i nuovi impianti di produzione per i quali è prevista l’entrata in servizio dal 1 aprile 2012 e non rispettano i requisiti previsti nella delibera 84/2012/R/EEL non potranno essere attivati.

 

Non c’era bisogno che ce lo ricordasse Enel, anche se almeno adesso abbiamo un riscontro ufficiale da parte di chi deve dare il benestare all’allacciamento degli impianti di produzione. Nella pagina dedicata, Enel Distribuzione ci fornisce tutte le indicazioni per ogni tipologia di impianto e per ogni data di entrata in esercizio indicando i requisiti tecnici degli impianti, le dichiarazioni che si debbono allegare ed ogni altra indicazione utile a non arrivare impreparati al momento dell’attivazione. Evitiamo quindi di entrare nel dettaglio, anche perchè quanto scriveremmo, è riportato sul portale Enel con la dovuta chiarezza ed è la comunicazione ufficiale.

 

Ci limitiamo a ricordare che come evidenziato da Enel, per data di entrata in esercizio di un impianto di produzione si intende la data di attivazione come definita nel Testo Integrato per le Connessioni Attiva (TICA) e nella Guida per le Connessioni alla rete elettrica di Enel Distribuzione. Nel caso di impianti di produzione per i quali, all’atto della richiesta di connessione, è stata prevista la suddivisione in lotti o sezioni con diverse date di entrata in esercizio, le prescrizioni della tabella si applicano differentemente per le singole sezioni in relazione alla data di entrata in esercizio delle stesse.

 

Clicca qua per accedere alla pagina dedicata alla Delibera AEEG 84/2012 sul portale web di Enel Distribuzione

2 Commenti

  1. Mauro 26 aprile 2012 at 15:31 - Reply

    Ciao ma, in sintesi, cosa cambia rispetto alla normativa precedente? quali sono i punti tecnici che sono cambiati?

    grazie

  2. Stefano Caproni 26 aprile 2012 at 15:47 - Reply

    Ciao Marco, dirlo in poche righe è difficile.
    In pratica Terna ha pubblica l’allegato A70 che definisce i requisiti che deve avere la rete e quindi gli impianti di produzione. La delibera AEEG ha definito modalita e tempistiche di attuazione dello stesso allegato.

    In poche righe sono stati stabiliti interventi necessari per risolvere alcuni problemi creati dall’aumento incredibile degli impianti di produzione (circa 9000mW conessi in MT e circa 3000 connessi in BT). Te li elenco in breve.

    – Modifica delle soglie di frequenza per evitare la disconnessione degli impianti di produzione dovuta variazioni di frequenza (soglia ampliata, i dispositivi devono rimanare connessi in un range di frequenza più ampio)

    – insensibilità ai buchi di tensione, con le apparecchiature che devono rimanare connesse anche in determitate condizioni (i buchi di tensione)

    – possibilità di sgancio remoto degli impianti connessi in MT tramite un comando remoto in modo che non rimangano attive in isola porzioni di impianti (può capitare quando si crea un equilibrio tra la produzione e il consumo dei carichi, e nonostante la disconnessione dalla rete il sistema può rimanare in tensione in isola creando problemi alla riconnessione in quanto potrebbero non essere in fase).

    – possibilita di variare la potenza (cosfi) immessa in rete su comandi del distributore

    In sostanza poi tutte queste modifiche si traducono in una modifica delle apparecchiature (inverter e dispositivi di interfaccia).

    Se ti può interessare qua ci sono le scadenze e una panoramica degli interventi previsti (in sostanza quelli che ho indicato sopra).

    http://newsenergia.com/delibera-aeeg-cei-0-21-impianti-produzione-0320.html

Scrivi un commento