Dopo il boom del 2011 il mercato fotovoltaico si stabilizzerà nel 2013

La crisi che ha investito il settore fotovoltaico nel 2012 non permetterà il raggiungimento degli obiettivi raggiunti nel corso del 2011, e secondo una ricerca di Solarbuz (http://www.solarbuzz.com/), società di ricerca e analisi del mercato solare (gruppo NPD),  con un target che si attesterà a poco meno di 30 GW di fotovoltaico, la domanda per il 2012 è prevista in calo. Le imprese che sopravviveranno al 2013, secondo la società di ricerca, potrebbero veder crescere in modo esponenziale i loro ricavi. Tra i componenti principali di un mercato sempre meno competitivo sono evidenziati gli ostacoli agli scambi globali e il consolidamento dei mercati.

L’attuale situazione di eccesso di offerta di moduli fotovoltaici continua a causare confusione tra le imprese, molte delle quali hanno dovuto adeguare al ribasso le loro previsioni sul mercato e la produzione del 2012. Solarbuzz scrive che i produttori di moduli fotovoltaici avevano aumentato il loro livello di produzione in previsione di un boom, anche se la domanda del mercato per il terzo trimestre 2012 ancora non riesce ad assorbirne la produzione.

Anche se nel quarto trimestre 2012 ci sarà un importante impulso della domanda del mercato, è improbabile che si possano raggiungere i livelli record visti nel corso del 2011, quando la domanda di fine anno aveva portato a oltre 10 GW di moduli fotovoltaici venduti in uno solo trimestre. (fonte www.pv-magazine.com).

Scrivi un commento