Registrazione impianti sul portale Gaudi di Terna, si allaccia anche se le procedure non sono ultimate

Ne avevamo parlato più volte (leggi l’approfondimento), la nuova procedura di validazione delle unità produttive sul portale Gaudi di Terna, aveva creato (e sta creando) tantissimi problemi sia ai produttori che ai Gestori di Rete, spesso costretto dal TICA ad inviare ai produttori le date di attivazione senza avere la certezza che l’unità produttiva fosse abilitata alla connessione entro tali date, con il rischio di rimandare l’allacciamento, con notevoli danni per tutti.

Evidentemente avevamo ragione, la procedura era una trappola e non permetteva una gestione fluida ed efficace dei flussi di lavoro. Ora Terna sul portale Gaudi pubblica, come sempre con “largo anticipo”, una nota nella quale comunica, di concerto con l’AEEG, una sorta di moratoria con la quale permette di allacciare gli impianti per i quali il gestore di rete abbia già inviato la disponibilità alla connessione al 30 Giugno. Rimane l’obbligo, ciuscuno per le proprie competenze, di ultimare il processo di qualificazione entro il 30 Luglio per impianti attivati dal 25 giugno al 30 giugno.

Terna nella nota diffusa ha parlato di criticità legate essenzialmente alla ancora non completa e diffusa conoscenza delle modalità di gestione e avanzamento del workflow da parte di tutti gli Operatori del sistema. Noi invece aggiungiamo che la conoscenza dei flussi di lavoro è conosciuta abbastanza bene dagli adetti ai lavori, ma come sempre le procedure in questo paese tendono a complicare la burocrazia invece che snellirla.

Quindi per impianti per i quali il Gestore di Rete è pronto per l’effettiva attivazione, Terna, informata l’Autorità per l’energia elettrica e il gas, ha integrato le modalità transitorie di cui all’art. 39, comma 2, della deliberazione ARG/elt 125/10, come segue:

a. Per gli impianti registrati in Gaudì fino al 30 giugno 2012, le tempistiche relative all’avanzamento del processo di qualificazione riportato nel nuovo pannello di controllo di Gaudì non sono vincolanti. L’attivazione della connessione può essere effettuata anche in assenza del completamento del processo di qualificazione in Gaudì, in ragione di eventuali disallineamenti delle informazioni nel sistema, per tutti gli impianti per i quali il Gestore di Rete, al 30 giugno 2012, ha inviato la comunicazione di disponibilità all’attivazione, con la proposta di possibili date entro le tempistiche previste dal TICA

b. Per gli impianti attivati dal 25 giugno 2012 al 30 giugno 2012, permane l’obbligo in capo ai Produttori ed ai Gestori di Rete, ciascuno per la parti di propria competenza, di completare il processo di qualificazione con le necessarie informazioni entro il 31 luglio 2012

Anche questa volta quindi, come accaduto a fine 2010 quando il GSE, vista lìimpossibilità di gestire il portale web aveva invitato tutti ad inviare delle mai, è finita “tarallucci e vino”.

Qua la nota di Terna sul portale Gaudi

Scrivi un commento