Protezioni di interfaccia Lovato conforme a CEI 0-21, la dichiarazione sostitutiva

Con l’entrata in vigore delle Norme CEI 0-21, la connessione di impianti di potenza superiore a 6kW deve essere realizzata tramite inverter conformi e protezioni di interfaccia esterne. In previsione degli allacciamenti dei prossimi mesi (prima dell’entrata in vigore del Quinto Conto Energia si prevede un’impennata delle connessioni di impianti fotovoltaici) il mercato dovrà rispondere a richieste corpose di dispositivi di interfaccia. Tutto ciò anche in considerazione dei problemi che riguardano gli impianti oltre i 6kW (leggi l’approfondimento) che non sono stati connessi entro il 30 giugno per vari motivi, ma che erano stati progettati per essere connessi entro tale data, quindi spesso già costruiti con inverter non conformi e, quelli oltre i 6kW, senza protezione di interfaccia (e che ora dovranno procurarsela).

Il produttore dovrà allegare al regolamento di esercizio una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà redatta ai sensi del DPR 445/00 rilasciata dai costruttori degli inverter e dei sistemi di protezione di interfaccia attestante che sia l’inverter che il SPI siano conformi alla delibera AEEG 84/2012, all’Allegato A70 di Terna e alla norma CEI 0-21. Da quanto abbiamo visto le dichiarazioni sostitutive non sono proprio simili al fac simile sul sito di Enel Distribuzione, ma già come era accaduto per il periodo 1 aprile – 30 giugno, l’AEEG aveva poi informato che quelle predisposte dai costruttori (e che Enel non accettava) erano conformi (leggi l’approfondimento). Di fatto finchè non vedremo i dispositivi presenti nell’elenco Enel gli stessi non potranno essere allacciati (anche se in realtà abbiamo allacciato alcuni impianti al 30 giugno con protezione di interfaccia Microelettrica Scientifica che non è mai stata presente in elenco, ma che era comunque dotata di regolare dichiarazione sostitutiva).

Tra le protezioni di interfaccia conformi ci sono due dispositivi di Lovato,  l’articolo PMVF20, firmware WM400A0208 e  l’articolo PMVF20 D048, firmware WM400A0208. Sotto potete scaricare la dichiarazione sostitutiva che certifica la conformità alla CEI 0-21

Scarica qua la dichiarazione sostitutiva Lovato

8 Commenti

  1. Nicola 23 luglio 2012 at 12:39 - Reply

    Salve a tutti
    scrivo su questo articolo per un chiarimento. Mettiamoci in un caso classico: impianto in BT con potenza superiore ai 6kW in cui è richiesto un SPI.
    Da quello che ho capito leggendo diversi articoli, la CEI 0-21allegato terna A70 e la normativa AEEG è necessario, per quello che riguarda la SPI:

    1) fornire al gestore una dichiarazione sostitutiva della conformità della SPI (che dovrebbe essere scaricabile dal sito del produttore del SPI).
    2) effettuare misure sul relè di protezione con una cassetta di prova specifica.

    Cìè da fare altro? Oggi ho chiamato la Carlo Gavazzi, mi ha detto che le loro SPI (“solo” 2200 euro) oltre ad avere la dichiarazione sostitutiva sono già conformi con la IEE (non so se ho capito bene, non è stato molto chiaro) cosa che altre SPI non hanno e quindi in futuro dovrò affrontare la spesa relativa a questa certificazione.

    è vero ciò che mi ha detto il tecnico Gavazzi?
    è possibile fare un punto della situazione per quel che riguarda i documenti necessari e le certificazioni?

    Grazie
    Nicola

    • Stefano Caproni 23 luglio 2012 at 12:49 - Reply

      Guarda Nicola, io non so cosa è questa certificazione IEE, in ogni caso secondo me se un’interfaccia è conforme alle CEI 0-21 la puoi installare, se stiamo ad ascoltare quello che dicono tutti non ne veniamo fuori. Per poterti allacciare devi fornire ad Enel la dichiarazione sostitutiva e niente altro, con buona pace per tutti. Per quanto riguarda la protezione di interfaccia, 2.000 euro sono una cifra prica di qualsiasi logica. Su un impianto da 6kW l’interfaccia inciderebbe per 333 euro/kW. Assurdo. Io un’interfaccia da 2.000 euro non la compro nemmeno se mi costringono con la forza. Basta con queste speculazioni 🙁
      Non sei d’accordo ?

  2. Mirko 23 luglio 2012 at 23:05 - Reply

    Ciao Stefano
    ma come si fa ad avere le gli avvisi/notifiche delle risposte via mail ??

    cmq per opportuna informazione
    al momento non ci sono protezioni interfaccia dai grossisti…

    poi per i prezzi vi aggiorno dato che ne ho comperata una la settimana scorsa

    interfaccia LOVATO prezzo netto 800 euro all’installatore !!!

    GAVAZZI non disponibile attualmente sul mercato prezzo 1400/1800 euro all’installatore

    poi parlano di fare gli impianti a 1700 euro al kWp !!!
    come faranno boh non si sa !!!

    e buon fotovoltaico a tutti…

    • Stefano Caproni 23 luglio 2012 at 23:14 - Reply

      Ciao Mirko, per le notifiche via mail dei commenti, sento dai cervelloni che gestiscono il mio blog 😉
      Per il resto sono prezzi fuori dal mondo, non hanno senso e mi puzzano di speculazione bella e buona, ho finito proprio adesso di scrivere due righe per domani, da una parte calano i prezzi dei pannelli e calano i costi kWp degli impianti, dall’altra le varie delibere e normative aggiungono oneri in continuazione, in questo periodo sembra tutto fatto apposta 🙁 Pensa a un 6kW che costa 10-12.000 euro con 2.000 euro (20%) tra interfaccia e UPS, che senso ha ?

    • Stefano Caproni 24 luglio 2012 at 09:43 - Reply

      Ciao Mirko, i miei supertecnici ti hanno accontentato subito. Ora si possono attivare le notifiche via mail dei commenti 😉

  3. Nicola 24 luglio 2012 at 17:31 - Reply

    Sono d’accordo con te Stefano, e sono anche senza parole.. non aggiungo altro per il momento! Spero in buone notizie al più presto..

  4. Domenico 8 agosto 2012 at 21:57 - Reply

    Abbiamo trovato un”azienda che puo fornirci in tempi brevissimi, le famose interfacce lovato conformi alle norme CEI,terna,ecc. Ne rimangono pochissimi pezzi.Se siete interessati inviate una mail a : az@azsistem.it oppure contattate il numero 3662093731. Speriamo di esservi stati di aiuto. Grazie. Complimenti per sito.

    • Stefano Caproni 8 agosto 2012 at 22:15 - Reply

      Si, siete di grande aiuto, voglio solo sperare che non siate tra quelli che vendono interfacce a 2.000 euro, in ogni caso vi siete esposti, se vi comportate male ne subite le conseguenze 😉
      Se invece siete gente seria siete i benvenuti 😉
      Ciao e buon lavoro 😉

Scrivi un commento