PV Cycle: il primo trimestre 2012 si chiuderà con la raccolta di oltre 1.000 tonnellate di moduli

Da luglio 2012 i produttori di moduli fotovoltaici che vorranno soddisfare le prescrizioni del IV conto Energia, dovranno adeguarsi a quanto indicato nella Revisione 2 alle Regole Applicative per il riconoscimento delle tariffe incentivanti.

 

Per gli impianti di cui ai Titoli II, III e IV (con le eccezioni specificate) che entrano in esercizio successivamente al 30 giugno 2012, il Soggetto Responsabile è tenuto a trasmettere al GSE, in aggiunta alla documentazione prevista per gli impianti che entrano in esercizio prima della medesima data, ulteriori documenti tra i quali  il  certificato rilasciato dal produttore dei moduli fotovoltaici, attestante l’adesione dello stesso a un sistema o consorzio europeo che garantisca, a cura del medesimo produttore, il riciclo dei moduli fotovoltaici utilizzati al termine di vita utile (esclusi gli impianti di cui al Titolo IV).

 

Uno dei consorzi che opera per tale scopo è PV Cycle, associazione senza scopo di lucro fondata con l’obiettivo di garantire una raccolta del solare dismesso in maniera sostenibile ed economicamente vantaggiosa da parte dei propri membri. PV Cycle ha annunciato che chiuderà il primo trimestre del 2012 con oltre 1.000 tonnellate di raccolta (pannelli a fine ciclo di vita o pannelli danneggiati e non funzionanti). Rispetto ai dati degli anni precedenti, questo è un dato significativo della crescita del settore in Europa

 

La maggior parte dei moduli fotovoltaici provenivano dalla Germania e dall’ Italia, i mercati più attivi nel fotovoltaico in Europa. Circa 900 tonnellate sono state raccolte dal servizio di raccolta su misura di Pv Cycle, mentre circa 200 tonnellate provengono dai punti di raccolta Pv Cycle, composta da più di 200 partner. I due servizi consentono all’organizzazione di soddisfare le esigenze dei suoi numerosi membri garantendo elevati livelli di raccolta.

 

Il 2012 è iniziato molto bene e vediamo che i proprietari dei moduli in tutta Europa cominciano a beneficiare realmente dei nostri servizi di raccolta globale” spiega il Dr. Virginia Gomez, responsabile Technology and Operations di PV Cycle.  “Eppure, la previsione per il futuro della raccolta di “rifiuti fotovoltaici” rimane difficile.

 

PV Cycle non solo raccoglie moduli fotovoltaici che hanno raggiunto la loro vita tecnica di 30 anni, ma anche pannelli in garanzia o danneggiati durante il trasporto o l’installazione. Anche nel 2011 la raccolta ha sgnato dati importanti, con oltre 1.400 tonnellate raccolte pari al 70% dei moduli riciclabili. Pv Cycle intende arrivare all’85% di raccolta in Europa.

 

 

2 Commenti

  1. Alberto B. 18 gennaio 2013 at 11:58 - Reply

    Buongiorno Stefano,
    in grid parity /con detrazione al 50% è necessario il PV Cycle o equivalente?
    Non credo che l’italia abbia ancora recepito la direttiva europea 2012/19/UE DEL 4 LUGLIO 2012 quindi secondo me c’è solo l’obbligo se si accede al conto energia.

    • Stefano Caproni 18 gennaio 2013 at 13:11 - Reply

      Secondo me è come diti tu, concordo 😉
      Solo se accedi al Conto Energia

Scrivi un commento