Interventi in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 2012 in Emilia, i chiarimenti GSE

TerremotoNe parlavamo anche noi da tempo,  ovvero da agosto 2012 (leggi l’approfondimento) quando la Legge 122 aveva chiamato in causa gli impianti fotovoltaici realizzati o da realizzare nelle zone colpite dal sisma di maggio 2012 in Emilia Romagna. La legge in questione non era stata chiarissima, e rimanevano molti dubbi relativi alle date delle autorizzazioni, alle tipologie di impianti che rientravano nella legge 122, e alle modalità di accesso al conto energia. Finalmente dopo 6 mesi il GSE, in relazione ai numerosi quesiti pervenuti in merito all’applicabilità della Legge 1° agosto 2012, n. 122 e successivi aggiornamenti, ha predisposto un documento con il quale sono forniti agli operatori di impianti fotovoltaici localizzati nei territori colpiti dal sisma, il 20 e il 29 maggio 2012, alcuni chiarimenti circa l’ammissione alle tariffe incentivanti.

In particolare, e su questo non avevamo dubbi, viene precisato che gli impianti oggetto della Legge 122 possono accedere al Quarto Conto Energia, e senza obbligo di accesso al registro se grandi impianti, quindi accesso diretto agli incentivi, anche se questo comporterà un aumento del tetto massimo a disposizione (i famosi 6 miliardi e 700 milioni di euro). In definitiva, anche se finirà il conto energia, gli impianti che ne hanno i requisiti potranno beneficiare degli incentivi del quarto conto se allacciati entro il 31 dicembre 2012.

Chi ha i requisiti ?
1) gli impianti fotovoltaici realizzati e quelli in fase di realizzazione installati su fabbricati distrutti od oggetto di ordinanze sindacali di sgombero in quanto inagibili totalmente o parzialmente, accedono alle tariffe incentivanti cui avevano diritto al 6 giugno 2012, qualora entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2013; 2) gli impianti fotovoltaici realizzati sui fabbricati distrutti possono essere ricostruiti anche a terra mantenendo le tariffe in vigore al momento dell’entrata in esercizio;
3) gli impianti fotovoltaici già autorizzati alla data del 30 settembre 2012 accedono agli incentivi vigenti alla data del 6 giugno 2012 (tariffe 1° semestre del Quarto Conto Energia), qualora entrino in esercizio entro il 31 dicembre 2013.

Per impianto realizzato si intende un impianto che, alla data del sisma, risultava essere entrato in esercizio e che, alla stessa data, risultava ammesso alle tariffe incentivanti o per il quale ricorrevano i presupposti per l’ammissione alle tariffe incentivanti in ragione della sua classificazione come “piccolo impianto” o della sua iscrizione al Registro in posizione utile, ai sensi del D.M. 5 maggio 2011, per impianto già autorizzato si intende un impianto che, alla data del sisma, non era ancora entrato in esercizio e per il quale, al 30 settembre 2012, erano stati conseguiti i rispettivi titoli autorizzativi. Gli impianti già realizzati e connessi ubicati su edifici distrutti possono essere mantenendo la stessa tariffa incentivante cui avevano diritto anche se riposizionati a terra.

Clicca qua per leggere gli approfondimenti del GSE

Scrivi un commento