Registrazione delle unità produttive sul sistema Gaudì di Terna: meglio il fai da te

Abbiamo già parlato del nuovo sistema di gestione dell’anagrafica impianti e del sistema di validazione delle unità produttive (sistema Gaudì di Terna). GAUDÌ è l’unico sistema che consente di comunicare tutti i dati anagrafici e tecnici degli impianti e delle unità di produzione, rilevanti e non rilevanti, di stampare l’attestato di registrazione e di seguire il processo di qualificazione di impianti e unità di produzione al mercato.

Abbiamo avuto notizie da alcuni colleghi che Enel aveva richiesto a qualche produttore una schermata di conferma della registrazione e validazione dell’unità produttiva in quanto sembrava che ci fosse qualche problema nella creazione dei flussi di lavoro da parte di Gaudì, e che quindi Enel non riceveva la conferma della validazione dell’unità produttiva, con conseguenti disservizi.  L’allacciamento è infatti subordinato a “……….comunicazione da parte di Terna relativamente all’Abilitazione ai fini dell’Attivazione e dell’Esercizio delle Unità di Produzione su GAUDÌ. Si precisa che tale comunicazione è vincolante, ai fini dell’attivazione dell’impianto, soltanto se l’anagrafica dell’impianto è stata registrata in GAUDÌ successivamente al 30 aprile 2012…….”

Sembra che invece ora sia tutto a posto, ma un problema è rimasto. Ad un certo punto della procedura, ovvero dopo la validazione da parte di Enel dei dati inseriti in anagrafica da parte dell’utente, terna dovrebbe avvisare l’utente della possibilità di poter accedere al portale per creare l’unità produttiva. Abbiamo sperimentato tramite l’inserimento di alcuni impianti in anagrafica, che dopo la validazione dei dati da parte di Enel, in realtà non arriva alcuna comunicazione da parte di Terna.

Dall’altra parte invece è molto veloce la validazione dei dati da parte di Enel, ben prima dei 15 giorni previsti. Il nostro consiglio è quindi quello di guardare sul portale Gaudi in maniera atutonoma senza aspettara alcuna conferma da parte di Terna, in quanto la stessa non arriva. Meglio perdere qualche minuto per ocntrollare piuttosto che aspettare una comunicazione che pare non sia funzionante.

Ricordiamo quindi in breve l’iter da seguire. Una volta ricevuto il preventivo da parte di Enel possiamo registrare l’impianto nell’anagrafica di Gaudi. Dopo qualche giorno Enel valida i dati e il portale attiva la possibilità di inserire quell’impianto in una unità produttiva. A questo punto possiamo andare nel menu dedicato alle unita produttive (rilevanti o non rilevanti), creare una nuova unità produttiva, cercando il nostro impianto tramite il pulsante “cerca”. Una volta che verrà evidenziato l’impianto potremo inserirlo nell’unità produttiva. Se l’impianto non compare vuol dire che Enel non ha ancora validato l’impianto.

Infine dopo aver ultimato l’impianto di produzione dobbiamo indicare la fine lavori, per fare questo occorre andare nel menu anagrafica impianto, e cliccare sull’apposito pulsante (a destra nella colonna, icona con un traliccio) che indica la fine lavori. Ricordiamo che la procedura è necessaria ai fini dell’attivazione da parte di Enel.

Sotto la finestra per la creazione dell’unità produttiva, cliccare su nuova untà, poi su cerca, apparià l’impianto validato da Enel

Sotto la schermata con il pulsante per inviare la fine lavori impianto

Sotto come devve apparire il flusso di lavoro quanto tutte le operazioni sono state completate e prima del solo allacciamento Enel

La foto di copertina è di Massimo Cristiano

28 Commenti

  1. Giuseppe Cerullo 29 maggio 2012 at 12:22 - Reply

    Buongiorno,
    mi stanno arrivando in questi giorni le comunicazioni in cui Enel propone le date per l’attivazione delle connessioni. L’unico problema è che vuole anche la schermata “screenshot” del portale gaudì in cui l’UP risulta abilitata ai fini dell’attivazione e dell’esercizio. La domanda è: se su gaudì mi trovo nella fase indicata con l’immagine sopra, come faccio ad accettare una delle due date? L’impianto infatti risulta solo realizzato e quindi non ancora disponibile all’esercizio!!! Così sto perdendo troppo tempo. Avete qualche soluzione???

  2. Stefano Caproni 29 maggio 2012 at 12:30 - Reply

    Ciao Giuseppe, mi pare che Enel invia la fine lavori a Terna nel momento in cui scrive la lettera con le date concordate. Il mio suggerimento è quello di inviare il fax con l’indicazione della data scelta insieme allo screenshot dove l’unitaà produttiva risulta abilitata ai fini commerciali e i lavori risultano terminati, ovvero come nella foto sopra. Non puoi fare altro 🙁 Fammi sapere se è così.

  3. Giuseppe Cerullo 29 maggio 2012 at 12:43 - Reply

    Infatti, anche se in questo momento ho finito di parlare con un tecnico Enel il quale mi confermava il fatto che loro voglio vedere l’UP attivata per l’esercizio . In pratica mi ha spiegato che loro, per rispettare i tempi inviano le lettere con le date anche se non sanno se Terna è andata avanti con la procedura.
    Ah! durante tutto questo discorso, il caro omino dell’Enel inveiva contro Terna e tutto il sistema!!
    Brutto segno!

  4. Stefano Caproni 29 maggio 2012 at 12:55 - Reply

    Giuseppe, ho un amico in Enel che mi aveva anticipato qualcosa, è proprio come dici tu 😉 Ora non siamo a fine giugno, quindi non dovrebbe succedere niente, ma se fossimo a fine giugno ? Cosa gli raccontiamo ai clienti ? Che non prendono gli incentivi del primo semestre perchè Terna non riesce a far funzionare il portale ? Mah……..

  5. Stefano Caproni 29 maggio 2012 at 13:25 - Reply

    Giuseppe, in alcune zone Enel attiva se c’è:
    – abilitazione all’esercizio in automatico da Gaudì
    oppure
    – abilitazione commerciale + regolamento di esercizio

    Quindi manda screenshot dell’unità produttiva abilitata commercialmente e invia documenti di fine lavori (se non l’hai già fatto), sperando che accettino (da quello che so dovrebbero).

  6. Giuseppe Cerullo 30 maggio 2012 at 09:18 - Reply

    Ciao Stefano, scusa se rispondo solo ora ma ieri sono stato impegnato.
    Comunque i documenti di fine lavori già sono stati inviati per quanto riguarda gli impianti che ho citato sopra.
    Una domanda, dove si sceglie quest’opzione: “abilitazione all’esercizio in automatico su Gaudì”?

  7. Stefano Caproni 30 maggio 2012 at 09:23 - Reply

    Non riguarda noi l’abilitazione automatica. L’abilitazione automatica avviene quando si esaurisce il flusso telematico tra Enel e Terna, ovvero quando Enel comunica a Terna la fine opere di connessione, in quel caso Terna abilita l’unità produttiva all’esercizio e invia l’abilitazione automatica ad Enel tramite il flusso telematico. Quindi Enel se ha quella connette, oppure diciamo che si dovrebbe accontentare dello screenshot con l’unita produttiva abilitata commercialmente. Io non avrei fatto di meglio per creare un tale delirio.

  8. Giuseppe Cerullo 30 maggio 2012 at 09:52 - Reply

    Infatti è assurdo, con il portale Enel mi stavo trovando bene a dir la verità, mancava Terna a complicare tutto.
    Comunque da quello che dici capisco che nella mia zona non è attivo questo flusso telematico in quanto nel documento che mi hanno inviato mi chiedevano la schermata Gaudì. Pessimi!

  9. Rosa Cataldi 30 maggio 2012 at 23:28 - Reply

    Mi permetto solo di fare alcune precisazioni sul processo:
    Le date di completamento dell’impianto di connessione e di sottoscrizione del regolamento di esercizio vengono inviate da Enel a terna, quotidianamente, e registrate automaticamente nel sistema gaudi’. Se Enel non invia i dati, terna non li registra.
    L’abilitazione ai fini commerciali dell’unità di produzione, si ottiene dopo aver registrato l’up ed aver sottoscritto un contratto di dispacci amento in immissione (step automatico se l’uddi e’ il GSE)
    Questi step fondamentali, uno attivato da Enel e l’altro dal produttore, accendono il semaforo ‘unita’ abilitata ai fini dell’attivazione e dell’esercizio

    Quando l’up si trova in quello stato, puo’ essere attivata.
    Il processo assicura tutti gli operatori che al momento dell’attivazione tutti gli adempimenti necessari siano stati compiuti e che l’anagrafica e’ stata correttamente registrata.

    • Stefano Caproni 31 maggio 2012 at 00:01 - Reply

      Grazie Rosa, il processo mi è molto chiaro, ma di fatto in realtà non sempre va come dici, al ricevimento del regolamento di esercizio e di tutto il resto Enel da al produttore due date per l’allacciamento e invia a Terna le date di completamento dell’impianto di connessione e di sottoscrizione del regolamento di esercizio. Il produttore sceglie una data (spesso molto vicina alla comunicazione, tre giorni), ma se l’unità di produzione non va in abilitazione ai fini dell’attivazione e dell’esercizio in breve tempo poi Enel non può allacciare, e questo sta accandendo, da quanto mi hanno detto alcuni colleghi. Io ho parecchi impianti in ativazione con nuova procedura Gaudi, vi saprò dire come va, magari il sistema ha bisogno di un po di rodaggio. Io comunque mi lamento perchè allacciare un impianto è diventato un delirio, e su questo non ci piove

    • Stefano Caproni 31 maggio 2012 at 00:08 - Reply
  10. Rosa Cataldi 31 maggio 2012 at 22:41 - Reply

    Il mio parere? Enel deve assolutamente trovare il modo di comunicare direttamente a tutto il territorio lo stato degli impianti e rinunciare allo screenshot….

    • Stefano Caproni 31 maggio 2012 at 23:48 - Reply

      Anche secondo me. Qualcosa si deve fare. Oggi mi sono arrivate le lettere per alcuni impianti, ovvero la disponibilità all’allacciamento con la proposta delle date. Nella lettera stessa c’è scritto che l’allacciamento è subordinato all’invio da parte di Terna della comunicazione dell’abilitazione all’esercizio dell’unità produttiva. Ora io che ho fatto tutto quello che dovevo fare (e bene visto che per Enel è tutto ok) perchè devo essere in balia di questa burocrazia ? Inoltre anche Enel ha un disagio, è obbligata a darmi delle date e ad impegnare delle squadre senza sapere se potrà effettivamente allacciare. Mi sembra tutto assurdo, o meglio la solita complicazione all’italiana.

  11. Stefano Caproni 1 giugno 2012 at 09:21 - Reply

    Ciao Rosa e ciao Giuseppe. Confermo (su dati di fatto, ovvero due impianti in allacciamento) che Enel considera sufficiente a fini dell’allacciamento l’abilitazione commerciale dell’unità produttiva, infatti in due impianti mi allaccia e considera tutto a posto perchè ho inviato lo screeshot che evidenzia l’abilitazione commerciale dell’unità produttiva.

  12. Giuseppe Cerullo 4 giugno 2012 at 14:56 - Reply

    Aggiornamento dell’ultim’ora:
    documentazione di fine lavori inviata tramite portale il giorno 23 maggio, oggi chiamo l’operatore Enel che mi dice:
    Abbiamo ricevuto la dichiarazione e l’unifilare ma non “vediamo” il regolamento di esercizio.
    Non ho parole, ho perso, o meglio il cliente ha perso più di una settimana per l’allaccio perchè Enel smarrisce misteriosamente i documenti.

    • Stefano Caproni 4 giugno 2012 at 20:21 - Reply

      Non ho parole Giuseppe, io posso dire di non aver mai avuto problemi, a parte un paio di PEC che mi dovevano essere arrivate ma non mi sono arrivate.

  13. Marco 22 agosto 2012 at 15:08 - Reply

    Ciao Stefano io mi trovo nella situazione che gaudi mi ha dato tutti i semafori verdi eccetto quello contratto dispacciamento in immissione sottoscritto e up validata ai fini commerciali, enel mi ha bloccato l’attivazione xkè dice che spetta a terna, terna dopo i soliti 45 minuti di call center mi dice che dipende da enel, ti è mai capitata una cosa del genere? premetto che l’UPNR è registrato e visibile.
    Grazie Saluti, Marco

    • Stefano Caproni 22 agosto 2012 at 15:17 - Reply

      Tu hai fatto tutto, una volta che l’unita produttiva è creata tu non devi più fare nulla, è Enel che deve inviare l’OK (ovvero regolamento di esercizio emesso) a Terna, secondo me ha ragione Terna

  14. Carlo Deidda 8 ottobre 2012 at 12:34 - Reply

    Buongiorno Stefano, ma l’iscrizione dell’impianto fv nel sito di terna gaudi’ quando va fatto?

    • Stefano Caproni 8 ottobre 2012 at 12:39 - Reply

      Ciao Carlo,
      non ci sono obblighi particolari, in ogni caso va fatta prima dell’allacciamento Enel perchè la procedura deve essere ultimata prima della connessione (altrimenti non ti allacciano)
      Tecnicamente lo puoi fare da quando hai il preventivo Enel (ovvero POD e numero pratica Enel).

  15. Simona 27 ottobre 2012 at 16:43 - Reply

    Ciao Stefano il mio impianto si trova come quello che hai messo tu in figura. Da quello che ho capito il pallino Regolamento esercizio e Connessione completata diventeranno verdi quando Enel invierà tutto a Terna? Se si il mio impianto è allacciato dal 10 ottobre. Dici che devo aspettare o inizio a telefonare i tecnici Enel? Grazie

    • Stefano Caproni 28 ottobre 2012 at 09:02 - Reply

      Beh, se è già allacciato, il problema è solo di Enel.
      Nel senso che se ti hanno allacciato vuol dire che tu hai inviato tutto quello che dovvei inviare e non devi fare più nulla. Il tuo impianto in uqello stato in Gaudi non compromette nulla direi, ma in ogni caso meglio che fai una telefonata ad Enel dicendogli di svegliarsi 😉

  16. Federico 31 gennaio 2013 at 09:41 - Reply

    Caro Stefano, sono proprietario di un impianto FV di 12,22 Kw. L’impianto è stato connesso in data 25-06-2012, ma ENEL quando ha connesso il mio impianto non gli risultava l’RDL di produzione attiva, e quindi nel contatore di produzione non spunta il numero cliente. In data 21-12-2012 ricevo dal GSE i soldi dell’incentivo. Alla data di oggi ho prodotto circa 8.000 Kw e contrattualmente ho il Ritiro dedicato. Ancora alla data di oggi il GSE non mi paga l’energia venduta. Ho segnalato più volte all’Enel l’inconveniente ma non riesce a risolvere. Che cosa mi consigli di fare. Grazie

    • Stefano Caproni 31 gennaio 2013 at 09:55 - Reply

      Ciao Federico, non posso darti consigli in quanto il problema lo può risolvere solo Enel, manda mail, raccomandate per conoscenza anche al GSE. non ci sono altre strade, se Enel non legge i dati sul contatore non li trsmette al GSE e il GSE non paga. Ho avuto un caso simile, ovvio che nei verbali di allacciamento ci sono tutti i dati, quindi quanto hai prodotto rimane agli atti (magari tieni segnate le misure almeno una volta al mese) e ti verrà pagato appena risolveranno. Non so come aiutarti, sono Enel può risolvere.

  17. Morgan 11 dicembre 2013 at 07:59 - Reply

    Ciao a tutti
    Sto compilando i dati nel sito Terna per un impianto da 3kW in SSP, alla voce “UDDI Proposto” cosa devo inserire? Enel Produzione?
    Grazie

  18. Francesco 14 giugno 2017 at 17:25 - Reply

    Buonasera,
    ho acquistato un sistema di accumulo da collegare al mio impianto FV (Già registrato in Gaudì) la ditta che mi ha fornito la batteria non riesce a registrare il sistema di accumulo nel portale Gaudì l’errore riscontrato è: La validazione da parte del gestore di rete non ha avuto esito positivo. Invitiamo pertanto a verificare la congruenza dei dati inseriti in Gaudì con riferimento a N SEZIONI IMPIANTO DI PRODUZIONE. Qualcuno ha mai avuto questo problema? La ditta mi ha detto che è un problema di flussi dati tra e-distrubuzione e Terna e devo aspettare che Terna risolva il problema.
    Grazie

    • Stefano Caproni 15 giugno 2017 at 09:16 - Reply

      Tutti abbiamo avuto problemi di questo tipo.
      I casi sono due, o sono stati inseriti dati sbagliati (90% dei casi) oppure c’è realmente un problema tra Terna ed Enel

Scrivi un commento