Quinto Conto Energia: il GSE pubblica il Bando per l’iscrizione al 2° Registro

Campo FioritoE’ aperto da questa mattina il secondo registro del Quinto Conto Energia dedicato agli impianti fotovoltaici di potenza nominale superiore a 12kW. Come da programma stabilito dal decreto, è stato pubblicato il bando relativo sul portale del GSE.

Questo secondo registro sarà di fondamentale importanza per capire quanto tempo ci sarà ancora a disposizione per il regime di sostegno al fotovoltaico. Rimangono a disposizione infatti circa 100 milioni di euro prima del raggiungimento della soglia limite di 6 miliardi e 700 milioni di euro, e il secondo registro ha una capienza (si veda il bando) di 70,46milioni di euro. 

Il limite di costo previsto dal Decreto per il 2° Registro, pari a 120 milioni di euro, è stato infatti incrementato e/o ridotto delle risorse di cui all’art.3, comma 3, come di seguito indicato:

a) sono state sommate le risorse non assegnate nel precedente Registro pari a 49,55milioni di euro;
b) sono state sommate le risorse relative ad impianti ammessi nel precedente Registro, per i quali il Soggetto Responsabile ha comunicato la rinuncia al GSE, pari a 0,24milioni di euro;
c) sono state sommate le risorse relative adimpianti decaduti dall’iscrizione al precedente Registro, pari a 2,44milioni di euro;
d) è stato detratto il costo, pari a 6,37milioni di euro, attribuito agli impianti fotovoltaici di potenza fino a 50 kW, realizzati con moduli installati in sostituzione di coperture su cui è stata operata la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto (art. 3, comma 1, lett. a) del Decreto) ed entrati in esercizio nel semestre antecedente a quello di apertura del Registro di cui al presente Bando;
e) è stato detratto il costo, pari a 35,46milioni di euro, attribuito agli impianti fotovoltaici di potenza non superiore a 12 kW, ivi inclusi i potenziamenti, che hanno comportato un incremento della potenza dell’impianto non superiore a 12 kW (art. 3, comma 1, lett. b) e c) del Decreto) ed entrati in esercizio nel semestre antecedente a quello di apertura del Registro di cui al presente Bando;
f) è stato detratto il costo, pari a 59,94milioni di euro, attribuito agli impianti realizzati su edifici e aree delle amministrazioni pubbliche, entrati in esercizio entro il 31 dicembre 2012.

Il registro chiuderà il giorno 17 maggio 2013 alle ore 21,00 fatto salvo il raggiungimento del costo indicativo cumulato annuo di 6,7 miliardi di euro. Clicca qua per accedere alla pagina dedicata del GSE con tutte le informazioni e con il bando pubblicato.

7 Commenti

  1. vic 19 marzo 2013 at 19:31 - Reply

    Grazie Stefano, sempre all’erta… Quindi presumibilmente il V CE potrebbe cessare 30 gg solari dopo la chiusura del registro, se tale chiusura determina il raggiungimento dei 6,7 mld di euro; quindi dopo il 15 giugno?

    • Stefano Caproni 19 marzo 2013 at 19:41 - Reply

      Ciao Vic, da quanto ho capito potrebbe andare peggio. Correggetemi se sbaglio ma la frase “il registro chiuderà il giorno 17 maggio 2013 alle ore 21,00 fatto salvo il raggiungimento del costo indicativo cumulato annuo di 6,7 miliardi di euro” mi pare stia a significare che se il tetto viene raggiunto prima della chiusura del registro, il CE finisce li.
      Voi come la pensate ?

  2. vic 20 marzo 2013 at 10:27 - Reply

    Gia’ e’ vero, ma se si mantenesse l’attuale trend che, dopo l’impennata di gennaio, e’ abbastanza lineare; potrebbero rimanere ancora delle risorse anche dopo la chiusura del registro che ammette “solo” 70 mln di euro. E’ pur vero che comunque il trend “sente” le scadenze e quindi si impenna vicino (prima/dopo) tali scadenze.. ciao

  3. enrico 20 marzo 2013 at 11:43 - Reply

    ciao Stefano, mio padre ha la pratica enel bloccata da 1 anno perchè ancora non hanno le foto con tester impianto fotovoltacio dell’azienda Helios che gli ha installato l’impianto.

    Possiamo in autonomia saltare questo ostacolo?

    grazie per la tua disponibilità
    enrico

    • Stefano Caproni 20 marzo 2013 at 22:21 - Reply

      Ciao Enrico, direi di si, se la domanda è stata fatta con la PEC si, dal punto di vista della gestione però.
      Per il resto occorre che un tecnico firmi i vari documenti, inoltre con tutto il rispetto, occorre essere un po preparati per fare autotest, e portare a termine la pratica.
      Chiedete a qualcuno (tecnico/progettista) di darvi una mano.
      Inoltre se l’impianto è di un anno fa…..non vorrei portare rogna ma dubito che l’inverter sia ancora conforme.

  4. Pietro 21 marzo 2013 at 19:07 - Reply

    ciao Stefano il giorno 03/04/13 l’Enel mi attiva l’impianto !!!! dopo cosa rimane da fare? grazie della risposta e buona serata Pietro

    • Stefano Caproni 21 marzo 2013 at 20:51 - Reply

      Se devi chiedere gli incentivi devi fare la relativa pratica sul portale GSE, se invece devi fare le detrazioni fiscali e lo scambio sul posto devi fare la pratica di SSP sempre su portale GSE

Scrivi un commento