Revisione dei fattori percentuali applicati all’energia elettrica immessa nelle reti BT e MT

L’Autorità per l’energia elettrica e il gas (Delibera 175/2012/R/eel del 3 maggio 2012) ha aggiornato i fattori percentuali di perdita da applicare all’energia immessa dagli impianti di generazione distribuita nelle reti di bassa e media tensione (Tabella 4 del TIS – Testo Integrato della regolazione delle partite fisiche ed economiche del servizio di dispacciamento). Questo significa che la quantità di energia immessa in rete e valorizzata economicamente sia per quanto riguarda lo scambio sul posto che per quanto riguarda l’eventuale ritiro dedicato, viene aumentata per compensare le perdite.

I nuovi valori percentuali di aumento che verranno applicati in regime di ritiro dedicato o scambio sul posto dal 1° luglio 2012 al 31 dicembre 2013 per l’energia elettrica immessa in rete, ai fini della remunerazione, sarà aumentata dei seguenti valori percentuali:

+ 5,1% per punti di immissione in bassa tensione
+ 2,4% per punti di immissione in media tensione

Sino al 1 luglio 2012 i valori erano identici per punti di connessione in prelievo o in immissione (non vi era infatti distinzione), ora invece la tabella 4 del TIS è stata suddivisa in punti di immissione e punti di prelievo con una netta diminuzione applicata ai punti di immissione che passa da 4,7% a 2,4% per le connessioni alla rete MT e da 10,4% a 5,1% per le connessioni alla rete BT. Per approfondire le considerazioni dell’autorità potete consultare iltesto della delibera (scaricalo qua).

Scrivi un commento