Pubblicate le varianti V1:2020-12 delle norme CEI 0-16 e CEI 0-21. Novità per i generatori rotanti.

Come consuetudine il CEI ha pensato a professionisti, produttori e costruttori di apparecchiature per la generazione, con il consueto regalo natalizio.

Sono infatti state pubblicate il 23 dicembre le Varianti V1:2020-12 sia delle Norma CEI 0-21 (Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica) che delle Norma CEI 0-16 (Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle imprese distributrici di energia elettrica).

Per quanto riguarda la Norma CEI 0-16 la variante introduce le seguenti novità:
• il nuovo Capitolo 7, riguardante la connessione alle reti AT del Distributore, che sostituisce integralmente il corrispondente capitolo contenuto nella edizione in vigore;
• l’Allegato Nter relativo alle prove per la verifica della conformità dei generatori rotanti;
• l’Allegato O, contenente le prescrizioni funzionali del Controllore Centrale di Impianto previsto per lo scambio delle informazioni fra le unità di generazione/accumulo costituenti l’impianto ed il DSO ai fini
della “osservabilità

Per quanto riguarda la Norma CEI 0-21 la variante introduce l’Allegato Bter relativo alle prove per la verifica della conformità dei generatori rotanti.

Con l’introduzione dell’allegato Nter in entrambe le Normei (BT e MT), si chiude finalmente un buco normativo che in passato aveva creato notevoli problemi con le certificazioni nei rapporti tra produttori,  distributori di rete e costruttori.  Le dichiarazioni di conformità ai sensi del DPR 445/2000 dovevano infatti  citare i fascicoli di prova dei laboratori accreditati, ma mancando le prescrizioni con le modalità di prova, i costruttori e laboratori non erano in grado di fornire la certificazione come previsto dalle norme.

Le FAQ di ARERA infatti (leggi qua) informavano che per le macchine rotanti le norme non prevedevano particolari requisiti o prove da effettuare e non era pertanto necessario allegare le dichiarazioni di conformità rilasciate dagli enti accreditati, ma era sufficiente la dichiarazione di conformità del componente alla Norma CEI  da parte del costruttore della macchina rotante.

Scarica qua le varianti V1:2020-12 delle norme CEI o-21 e 0-16

Author: Stefano Caproni

Perito Elettrotecnico, mi occupo di progettazione di impianti elettrici, energie rinnovabili, consulenza e progettazione di impianti fotovoltaici. Profilo linkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.