Aggiornato all’8 maggio l’elenco dei dispositivi collegabili alla rete BT di Enel Distribuzione

Enel ha aggiornato all’ 8 maggio l’elenco dei dispositivi (inverter) collegabili alla rete BT di Enel Distribuzione (scarica l’elenco dei dispositivi collegabili alla rete BT di Enel distribuzione) aggiornando la precedente emissione  che già prevedeva numerosi modelli conformi alla delibera AEEG 84/2012. La lista ora è molto più corposa, e ci stiamo avvicinando al momento in cui tutti i produttori avranno adeguato i loro inverter esistenti (tramite la sostituzione del software/firmware), oppure avranno messo in commercio modelli nuovi andando a sostituire le versioni precedenti che in alcuni casi non saranno aggiornate e non saranno collegabili dopo la data del 30 giugno 2012.

Ormai ci sembra inutile fare ulteriori commenti o precisare quali inverter sono conformi, potete scaricare  l’elenco aggiornato all’8 maggio, segnaliamo solo (leggi l’approfondimento) che pare ci siano molte dichiarazioni non conformi che Enel rifiuta, perché viene dichiarato che gli inverter sono “predisposti per essere resi conformi alla Delibera 84/2012″ anzichè semplicemente “conformi alla Delibera” (ovvero regolabili a 49-51 Hz o già regolati). La distinzione sembra sottile, ma il rifiuto sembra motivato dal fatto che il termine “predisposti” possa implicare anche pesanti modifiche hardware. Diversi costruttori sono corsi ai ripari predisponendo una nuova dichiarazione. In sostanza i fabbricanti devono usare la terminologia prevista nella modulistica che Enel ha predisposto.

In ogni caso crediamo che a breve tutti si adegueranno e rimedieranno ad errori o errate interpretazioni, anche se nell’elenco ci sono ancora case di primissimo livello che ancora non godono del benestare di Enel ovvero il riconoscimento della risposndenza alla delibera AEEG 84/2012. Riteniamo inoltre che nei casi in cui gli inverter in elenco (fare attenzione alla versione firmware) siano dichiarati conformi da Enel, sia superflua la dichiarazione sostitutiva di atto notorio anche se vi consigliamo di inviarla, come indicato nel regolaemnto di esercizio. In ogni caso come sempre consultate Enel al fine di poter consegnare la corretta documentazione.

Scrivi un commento